AGROPOLI

MARA CARFAGNA CANDIDATA ALLA REGIONE,BERLUSCONI NON VUOLE CALDORO

CALDORO CARFAGNASALERNO. Non solo il Pd . Anche Forza Italia ha il suo “piano b” per le prossime Regionali. E pure stavolta è previsto un cambio di candidato presidente in corsa. Il progetto di riserva tira direttamente in ballo Mara Carfagna. Che potrebbe anche scalzare Stefano Caldoro come leader campano del centrodestra. E perciò, anche in vista di questa eventualità, avrebbe rassegnato le dimissioni da coordinatrice provinciale salernitana, proprio per dedicarsi, anima e corpo, a questa nuova ipotesi. Del resto la nota con cui ha comunicato l’addio a Salerno contiene un passaggio sibillino: «Il momento particolarmente delicato che Forza Italia vive – scrive la portavoce forzista alla Camera – la determinante scadenza elettorale delle prossime elezioni regionali e comunali, il lavoro fatto in questi anni per radicare sempre di più il partito sul territorio, mi impongono di profondere sempre maggiori energie nella mia azione politica per Salerno e la Campania, senza ovviamente venir meno all’impegno che mi viene richiesto nel resto del Paese, a tutela e rilancio delle tematiche che hanno caratterizzato la mia responsabilità da ministro del Governo Berlusconi».E non è un caso che i rumor di una sua imminente discesa in campo in Campania siano diventati sempre più insistenti proprio in queste ore. Tant’è che gli indizi adesso si moltiplicano e potrebbero diventare certezze nel caso in cui Angelino Alfano non dovesse sottoscrivere l’alleanza con Caldoro. Che loda la Carfagna definendola «una dei più autorevoli dirigenti di Forza Italia» ma al tempo stesso pone dei paletti ad una sua ricandidatura.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.