AGROPOLI

MATTIA CASO E GIUSEPPE GUERCIO I DUE GIOVANI MORTI SUL CAMION IERI SERA IN AUTOSTRADA

incidenta autostrada1 incidente camionHanno un nome le vittime dello scontro di ieri sera sulla Salerno-Reggio Calabria nel tratto compreso tra gli svincoli di Contursi Terme e Sicignano degli Alburni. Un camion con a bordo due giovani è rimasto incastrato tra altri due mezzi pesanti: per loro non c’è stato scampo. L’impatto è stato tremendo. Il mezzo con a bordo un 27enne, Giuseppe Guercio, autotrasportatore originario di Buonabitacolo, figlio del titolare di un’azienda di trasporti, e  Mattia Caso, un 22enne di Maratea, procedendo sulla carreggiata Sud, si è ritrovato sulla propria corsia un autocarro bloccato perché in panne. Inevitabile la collisione. Il conducente di un altro mezzo pesante che sopraggiungeva non è riuscito ad arrestare la marcia. L’autocarro sul quale viaggiavano i due ragazzi è rimastoschiacciato tra gli altri due mezzi pesanti e la cabina si è trasformata  in un ammasso di lamiere. Inutili i tentativi di soccorso. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Eboli, gli agenti della polstrada di Eboli, coordinati dall’ispettore superiore Antonio Quaranta, coadiuvato dall’ispettore Roberto Appierdo, per stabilire l’esatta dinamica del sinistro, e un’ambulanza dell’Humanitas di Campagna, guidata da Antonio Paolino. Sono state necessarie le cesoie meccaniche per estrarre i corpi dalle lamiere. Inizialmente era stato individuato un solo cadavere e c’è voluta quasi un’altra ora per accertarsi della presenza tra le lamiere del secondo corpo privo di vita.