AGROPOLI SPORT

MIRACOLO AD AGROPOLI,MAGIA, SPARITO IL MAL DI SCHIENA E IL BULLO DI AQUARA SI ALLENA.CAPOZZOLI DOPO LE NOTTI FOLLI RIENTRA

Smart color blu notte,capello mosso e sguardo assente da chissà quale realtà dopo le sostanze di cui fa uso.Il lungomare di Agropoli percorso a tutte le ore notturne La solita scusa per non allenarsi durante la preparazione sempre la stessa coperto da Cerruti il quale continua a dire:”Gli do solo 800 euro e mi fa la differenza”peccato che Cerruti ha perso tutta la credibilità possibile visito che ha speso 2 milioni di euro in pochi anni e si trova in eccellenza per non retrocedere. Capozzoli è come un bambino viziato al parco giochi che quando la giostra è pronta a partire eccolo li pronto bello felice a salirci sopra. Naturalmente sotto lo sguardo attonito ed impotente del tecnico, dei propri compagni molti dei quali non possono parlare perché per arrivare ad Agropoli hanno portato lo sponsor(quando dovremo fare i nomi li facciamo).Senza un direttore sportivo ne un uomo mercato ma con zampognari da strapazzo che mandano giocatori in disuso e falliti e li fanno passare per emergenti e  promesse,marchettari  raccomandati a Cerruti da esponenti delle Figc che poi lo tradiscono e gli fanno perdere campionati,soldi,credibilità e non lo ripescano nemmeno nonostante lo meritasse. Lo spogliatoio è già spaccato prima di cominciare il campionato e si evince dalle lamentele di alcuni calciatori sui social ma anche parlando fra di loro tranne il consolidato clan che l’anno scorso ha fatto perdere il campionato con 8 punti avanti.I calciatori lamentano il fatto che loro hanno dovuto sudare sul campo per tutta la preparazione mentre Capozzoli era intendo  a fare i migliori bagni,le notti folli e ci fermiamo qui.C’è un evidente disparità di trattamento e in questo l’allenatore ha le sue colpe.O partono i giocatori tutti alla pari o altrimenti è un burattino nelle mani di Capozzoli e Cerruti.Purtroppo anche questo avevamo previsto . L’ennesimo appello al presidente Cerruti.Doti questa squadra di un direttore sportivo,un uomo di campo capace di mettere ordine.Un direttore generale da affiancare all’uomo della provvidenza che è Matteo Canale e un team manager in caso di supportare la dirigenza.Altrimenti non si va lontano.Lo diciamo da anni.Non ha voluto dare mai ascolto. Quest’anno però basta scherzi e pagliacciate.Chi non se la sente lo dica e vada via,Siamo stanchi di vedere nell’Agropoli pagliacci,marionette,truffaldini,delinquenti e gente di basso profilo.Se sugli spalti ormai ci sono solo parenti e amici di calciatori e procuratori interessati e la città ha abbandonato la squadra un motivo ci sarà. Cerruti metta ordine ed eviti l’arrivo di queste categorie di persone perchè in questi anni ne abbiamo visti tanti.Basta.  Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.