AGROPOLI

MONTECORVINO PUGLIANO,CENTRO SPORTIVO INTITOLATO A SIANI IL GIORNALISTA UCCISO DALLA CAMORRA

20140531-164223-60143290.jpg
Prosegue la stagione dell’impiantistica sportiva a Montecorvino Pugliano con l’inaugurazione del campo polifunzionale “Giancarlo Siani” nella frazione di Bivio Pratole. Alla cerimonia, prevista per lunedì 2 giugno alle ore 16.30, interverranno il sindaco e consigliere provinciale Domenico Di Giorgio, il vicesindaco Pierpaolo Martone e l’intera amministrazione comunale, mentre è attesa conferma per la presenza di Paolo Siani, fratello del giornalista Giancarlo barbaramente trucidato dalla camorra ed esempio di lotta ed impegno civile per la legalità. L’inaugurazione del nuovo impianto comunale sarà il punto culminante della “Giornata della Legalità”, evento che proprio l’Amministrazione comunale ha voluto celebrare in una data tanto significativa per l’Unità del Paese, la Festa della Repubblica. Al taglio del nastro farà seguito lo spettacolo garantito dal coordinamento artistico di Maria Francesca Sproviero e Nicola Iannaco, con l’esibizione canora del gruppo Orchidea e l’esibizione di scuole di ballo del territorio; al movimento farà seguito la riflessione della testimonianza, con lo spazio “io racconto” dell’Associazione Amici del Tricolore, mentre l’incontro di pallavolo per la legalità chiuderà l’evento. La nuova opera, insediata in prossimità dell’area dell’ex lottizzazione Franzese nella frazione di Bivio Pratole e finanziata grazie allo stanziamento di 440mila euro nell’ambito dell’iniziativa “Io gioco leGale”, inserita nel PON Sicurezza 2007-2013 cofinanziato dall’Unione Europea di cui è titolare il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, consta di impianto sportivo polivalente coperto con campo da basket e pallavolo, con annessi spogliatoi, con la riqualificazione dell’area circostante attraverso aree di servizio con parcheggio dedicato e zona verde, recinzione e illuminazione pubblica. “Inauguriamo il 2 giugno questa nuova opera posta in essere dall’Amministrazione comunale con il principio di dotare il territorio di un nuovo impianto di qualità per i giovani – dichiara il vicesindaco Pierpaolo Martone. In particolare, grazie al supporto degli uffici preposti, ho voluto seguire personalmente l’intero percorso amministrativo, dall’intercettazione del finanziamento fino alla progettazione e la realizzazione dell’impianto, proprio per l’importante significato e per la connotazione simbolica dell’opera. La stessa intitolazione al giovane giornalista de “il Mattino”, Giancarlo Siani, è rappresentativa di una voglia di crescere di una comunità come la nostra, nel ricordo di un giovane come Giancarlo che amava lo sport e i giovani e soprattutto prediligeva la verità nell’esempio. Ovviamente – prosegue Martone – resta l’importanza del centro polifunzionale di Bivio Pratole come opera essenziale, unica per il nostro territorio e soprattutto utile ad ospitare i nostri giovani, dotata di parcheggio, spogliatoi, docce, impianto di video sorveglianza, impianto termico solare”. Soddisfazione espressa dal delegato ai lavori pubblici, Renato Stabile, per una struttura che va ad incastonarsi in un ampio progetto di riqualificazione dell’intera area di Bivio Pratole, così come in altre frazioni del territorio, per offrire un territorio sempre più vivibile all’intera comunità cittadina. “Finalmente – dichiara il sindaco Domenico Di Giorgio – dopo un lungo periodo di attesa si inaugura lunedì 2 giugno il campo polifunzionale a Bivio Pratole, struttura programmata e realizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Ministero dell’Interno nel quadro del programma operativo nazionale sicurezza per lo sviluppo. Un ulteriore obiettivo importante portato a compimento diretto allo sforzo complessivo e volto alla riqualificazione urbana dell’intero territorio, ma soprattutto alla realizzazione di infrastrutture che pongono il nostro territorio all’avanguardia rispetto all’impiantistica sportiva. Si tratta di un complesso all’interno del quale sarà possibile svolgere attività sportiva, ma sarà anche un importante centro di aggregazione. Diventa ancora più importante il messaggio che sottende la realizzazione di quest’opera, dove v’è la dimostrazione di come attraverso un percorso istituzionale di rispetto della legalità sul territorio e per mezzo della gestione corretta della cosa pubblica, si può intraprendere concretamente un progetto che possa educare le nuove generazioni verso propositi positivi che possano agire da deterrente verso qualsivoglia devianza”.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.