AGROPOLI

NASCE L’ASSOCIAZIONE EMANUELE SCIFO PER AIUTARE CHI SOFFRE

Il giovane infermiere vuole chiarire ai cittadini,attraverso gli organi di informazione, tutti gli aspetti riguardanti la sua malattia, i finanziamenti privati e pubblici ricevuti, ed il percorso intrapreso fino ad oggi. Vuole inoltre presentare la Cooperativa sociale “Il Cantico” e il centro studi “Imparando la vita”, illustrandone le finalità. Sono invitatati all’incontro anche i dirigenti scolastici e la conferenza è aperta al pubblico .A quasi un anno dalla conclusione della straordinaria gara di solidarietà in mio favore, colgo di nuovo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno combattuto al mio fianco. Come è noto a tutti l’intervento al quale mi dovevo sottoporre non è stato più eseguito ed i finanziamenti pubblici destinati allo stesso sono rientrati nelle casse della nostra Regione.Grazie alla raccolta fondi ho potuto affrontare una serie di spese che altrimenti sarebbero state difficili da sostenere, e per ogni euro che io versavo, rivedevo i sorrisi , gli abbracci e gli occhi lucidi delle migliaia di persone che sono state al mio fianco. Oggi la mia battaglia con la malattia clinicamente si è conclusa, non ci sono cure. Altri tentativi sarebbero solo inutili e mi farebbero perdere forze che adesso voglio spendere in altra maniera. Nel tempo che Dio mi donerà, da qui, partirà una nuova battaglia, quella per aiutare chi ha aiutato me. Per questa ragione con i fondi residui , nei prossimi giorni , nascerà dallo scioglimento del “COMITATO UNA CORSA CONTRO IL TEMPO PER EMANUELE ONLUS”, la “FONDAZIONE EMANUELE SCIFO” con oggetto di tipo sociale e sanitario e con particolare occhio di riguardo alle patologie rare. Il primo atto della Fondazione è il perseguimento, attraverso il progetto della neonata “COOPERATIVA SOCIALE IL CANTICO” , di un progetto educativo e formativo .E’ nato cosi , a Battipaglia , il Centro Studi “IMPARANDO LA VITA CANTICO” , dalla ferma volontà del suo fondatore Emanuele Scifo , di essere vicino alla formazione dei bambini , degli adolescenti e degli adulti . Con la valida collaborazione di professionisti ed operatori specializzati , il Centro si pone come scopo quello di essere per il nostro territorio un punto di riferimento per le scuole e le famiglie con particolare attenzione e sensibilità al momento formativo al di fuori dell’orario scolastico. I nostri servizi saranno offerti a prezzi accessibili e sarà creata , ove necessario, una rete di collaborazione con gli Enti preposti per il sostegno anche delle situazioni di disagio più marcato.L’equipe altamente qualificata garantirà alle famiglie ed alle scuole una qualità del servizio quanto migliore possibile, ma soprattutto aperta ad un continuo dialogo con le dirigenze scolastiche ed i docenti di riferimento. Non è un caso che io, come primo progetto , abbia deciso di rivolgermi alle scuole ; non potrò infatti mai dimenticare quanto i bambini, gli adolescenti, il corpo dei docenti e le loro dirigenze abbiano fatto per me, ed ogni volta che mi assale lo scoramento mi basta rileggere quelle pure frasi o guardare i disegni semplici, ma pieni d’amore per riprendere la forza. Spero con questo progetto di offrire un servizio di qualità anche alle fasce più problematiche , tendendo io quella mano che ieri è stata tesa a me.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.