AGROPOLI

OGLIASTRO CILENTO,CELSO ATTACCA IL SINDACO APOLITO: “NON HA SENSIBILITA’”

armando celso 1
Il presidente Armando Celso

Tutto scaturisce dalla revoca del campo sportivo alla società Hereditas del presidente Armando Celso noto oppositore del sindaco Apolito molto amato e in sella da quasi 30 anni.La lettera di Celso però colpisce al cuore l’amministrazione comunale e la società civile ogliastrese e di tutto il comune dove insistono due campi di calcio grazie alla fattività proprio del sindaco Apolito. Uno nella zona industriale di Heredita al confine con Agropoli dove appunto giocano le due squadre di Eredita quella di Celso di parte opposta politica al sindaco e l’altra di terza categoria quella del pestaggio all’arbitro tanto per capirci.Un altro campo è ad Ogliastro Cilento e ci gioca la squadra di terza categoria del figlio del sindaco costituita per far giocare tutti giovani del posto.Il campo di Eredita viene dato un anno a testa in gestione ed è qui la querelle. La revoca sarebbe arrivata per una inadempienza della società presieduta da Celso e sarebbe stata protocollata un minuto dopo la richiesta di revoca da parte della squadra di Eredita di terza categoria nella quale militano probabilmente consiglieri comunali futuri. Celso ritiene di non dover pagare la cifra dovuta per validi motivi. Questo il testo della lettera destinata ad avere pesanti strascichi: “Nel leggere la risposta, non nascondo, con molto stupore, la durezza del provvedimento di REVOCA in data odierna. Ma vedendo chi ha fomentato questa proposta non mi stupisce più di tanto. Come allo stesso modo non mi stupisce che l’amministrazione si scagli contro la mia persona. Quello che però mi stupisce, è l’assenza di sensibilità da parte di un primo cittadino rispetto ad un associazione sportiva, che tanto ha dato per il nome di un paese, e nulla, dico: nulla, ha preso, se non la voglia di far divertire i giovani, con la partecipazione dei cittadini sostenitori. E non mi sorprende ancora la freddezza con cui il primo cittadino ha decapitato i sogni di chi con tanti sacrifici lottava con amore verso lo sport del calcio, ma la velocità di esecuzione nel vedere una risposta che avviene dopo solo un minuto, quasi a far pensare che il tutto sia stato concordato a tavolino, ignorando, o forse non notando, che la scorsa gestione, l’Haereditas per più di un anno ha fatto gratuitamente godere la Virtus Eredita di tutti i servizi, compreso il consumo del Gas! La virtus potrebbe non ricordare, ma l’ente che è proprietario non poteva-DOVEVA essere più imparziale. Posso forse sospettare che siamo prossimi alle elezioni e forse tale evento distrae troppo il Sindaco da problemi più realista. Se tale decisione è figlia di una punizione alla mia persona, e della carica di presidente che detengo sono disposto a rassegnare le mie dimissioni per tutelare il bene dell’associazione, dei tesserati e dei soci, che con tanti sacrifici economici e di tempo hanno investito e creduto in questo progetto. SIA FATTA LA SUA VOLONTÀ!!!

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.