AGROPOLI

OSPEDALI SCAFATI SALVO DALLA REGIONE ANCORA IL NIET PER AGROPOLI E RAVELLO,SALVATORE GAGLIANO GRIDA: “VERGOGNA”,ALFIERI PRONTO ALLA BATTAGLIA ALLA REGIONE

SALVATORE GAGLIANOLa chiusura dell’ospedale di Agropoli e quella dell’ospedale di Ravello oltre ad aver creato un disagio notevole ha messo in moto un meccanismo negativo per la sanità cilentana e costierina. La notizia che sarebbe stato salvato,giustamente,l’ospedale di Scafati mentre per Agropoli e Castiglione di Ravello questo non avverrebbe ha fatto scattare la rabbia del consigliere regionale Salvatore Gagliano(foto) il quale ora grida allo scandalo: “Avevo deciso che con il 2015, avrei percorso la strada del silenzio. Ma mi rendo conto che per un carattere come il mio non e’ possibile, ed anzi esordisco col dire VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA !!! Dopo lo scippo dell’Ospedale di Agropoli ecco il primo regalo del 2015 della Giunta Regionale della Campania. Chiuso anche il Presidio Ospedaliero di Castiglione di Ravello in Costa d’Amalfi . Ma Caldoro pensa che una vita umana di altre zone valga piu’ di una della Costiera Amalfitana ? Battaglie infinite per aprire tale strutture, un attimo per sopprimerle. Il motivo ? Perchè nè noi della Costiera e nè il Cilento abbiamo avuto Consiglieri Regionali che hanno fatto qualcosa per evitare che tutto cio’ succedesse. Basta vedere l’esempio di Scafati. Con un colpo di coda all’ultimo istante e tutto e’ ritornato alla normalita’. E’ giunto il momento di dire BASTA. Il Governatore deve comprendere che due zone come la Costa d’Amalfi ed il Cilento,gia’ altamente disagiate sotto l’aspetto della viabilita’, non possono assolutamente non avere un riferirmento sanitario serio. Tutto cio’ vale sia per i residenti che per i tanti turisti che nel periodo estivo affollano le due coste. Io mi ritengo INDIGNATO, altamente INDIGNATO. E mi auguro che con me lo siano i tanti Sindaci e tutti i cittadini delle due costiere, che dovranno far sentire fortemente il loro dissenso. E tutto cio’ avviene nel mentre chi ci dovrebbe tutelare, probabilmente è impegnato a godersi il sole, il caldo ed il mare in zone molto lontane dall’Italia. Ma giustamente, tali problemi a loro non toccano assolutamente…….loro gli ospedali li hanno sempre e comunque. Un augurio sincero: che chi ha contribuito a questa scelta, possa avere un problema fisico in una delle due zone, e comprendere di conseguenza l’importanza di una struttura sanitaria presente.”Lo sfogo di Gagliano fa il paio con quello d Alfieri e della gente di Agropoli ,Paestum e del Cilento,Alfieri dice che la partita ancora è tutta da archiviare. Scafati sarebbe stato salvato e quindi anche Agropoli e Ravello vanno riaperti.Ci vuole la forza quella dei numeri e quella della presenza in Regione ecco perchè Alfieri ha deciso di candidarsi.SerVes

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.