AGROPOLI

PAESTUM,AL VIA I LAVORI DI PIAZZA BASILICA DI FRONTE AI TEMPLI

piazza-basilica-paestumCapaccio. Ordinanza di chiusura, fino al prossimo mese di agosto, per  la Piazzetta Paleocristiana di Paestum. Il provvedimento si èreso necessario per consentire lo svolgimento dei lavori di riqualificazione dell’intera area. Il progetto di ammodernamento è stato redatto dal Comune di Capaccio e dalla Soprintendenza per i Beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta. Per l’intera zona il Comune ha istituito il divieto di circolazione e sosta fino all’8 agosto 2015. La chiusura interesserà l’intera piazza, a partire dall’intersezione con via Magna Graecia, inmodo da tutelare l’incolumità pubblica e privata peri possibili rischi connessi all’esecuzione dei lavori.Per i residenti e chi dovrà accedere alla chiesa o alle attività commerciali ubicate nella zona saràgarantito un percorso pedonale appositamentedelimitato. La riqualificazione non sarà solo urbana ma anche sociale, attraverso la riorganizzazione diuno spazio dalla considerevole potenzialità di socializzazione. La piazza, infatti, diventeràcompletamente pedonale. L’intervento prevede larimozione di tutti gli elementi di arredo urbano e della recinzione in ferro, e la rimozione della pavimentazione in asfalto. E’ prevista lamessa in opera di impianti per la raccolta delle acque piovane e delle acque nere, di blocchi per pali della pubblica illuminazione e la messa in opera di una torretta a scomparsa da usare in caso di eventi culturali munita di prese elettriche, la messa in opera di un impianto di illuminazione del tipo a incasso a pavimento a luce radente. Il piano di calpestio della piazza sarà rialzato rispetto a quello attuale per cui i marciapiedi esistenti saranno incassati nella nuova pavimentazione che sarà in pietra vulcanica, in modo da richiamare quella dello spiazzale del museo. Saranno eliminate la piccola parete e la sovrastante recinzione metallica che dividono piazza Basilica dall’area dei giardini del museo, in modo da ottenere l’ampliamento visivo e spaziale della piazza. Verranno eliminate le barriere architettoniche. L’effettiva chiusura al transito dovuta ai lavori sarà appositamente segnalata con almeno 48 ore di anticipo. E’ prevista la rimozione forzata per tutti i veicoli che non rispetteranno gli obblighi e i divieti prescritti dall’ordinanza.FONTE VOCE DI STRADA

 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.