AGROPOLI

PAESTUM,IL MUSEO ARCHEOLOGICO APRE GRATUITAMENTE I DEPOSITI AI VISITATORI

MUSEO PAESTUM copiaTutti i venerdì, a partire dal 15 aprile, il Museo Archeologico Nazionale di Paestum apre i depositi ai visitatori, un’occasione unica per accedere nel cuore del  Museo dove si conservano opere mai esposte al pubblico come  le lastre dipinte di età lucana. I “venerdì dei depositi” sono in una prima fase sperimentale programmati fino al 17 giugno. L’iniziativa è pensata come un ampliamento dell’offerta regolare, alla quale possono partecipare tutti i visitatori muniti di biglietto del Parco Archeologico di Paestum. Nel deposito si possono vedere centinaia di tombe dipinte di IV e III sec. a.C. «E’ un patrimonio unico, caratteristico di Paestum – spiega di direttore, Gabriel Zuchtriegel -. Come osservò Mario Napoli, lo scopritore della Tomba del Tuffatore, le lastre di età lucana, strettamente parlando, non sono né lucane, né greche, ma espressione di una cultura mista, ibrida, di contatti interculturali. Quindi un fenomeno che oggi ci può dire molto». La partecipazione all’evento è gratuita e per un massimo di 25 visitatori (per ogni turno) muniti di regolare biglietto di ingresso al Parco Archeologico. L’appuntamento è alla biglietteria del Museo  alle ore 11 e alle ore 14. La visita, che sarà a cura degli assistenti alla fruizione e dei restauratori del Museo, durerà 40 minuti.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.