AGROPOLI

PALINURO,DROGA NELLA MOVIDA 5 ARRESTI TUTTI NAPOLETANI

crystal-meth
La crystal meth, droga in cristalli da sciogliere in acqua

Euforia, perdita di controllo, eccitazione totale, enfatizzazione di tutto ciò che succede. Sono solo alcuni degli effetti che avrebbe causato la droga sequestrata dai Carabinieri la notte di Ferragosto nel bel mezzo della movida di Palinuro. E così, in mezzo a tanti giovani che sorseggiavano un drink nel centro cittadino, c’era anche chi aveva allestito un vero e proprio supermarket della droga. Un borsone pieno di sostanza stupefacente dal quale cinque giovani pusher prelevavano le dosi per distribuirle ad altrettanto giovani villeggianti, pronti poi a «sballarsi» all’interno delle discoteche.

LA NUOVA DROGA – I carabinieri in borghese della Stazione di Centola – Palinuro, agli ordini del maresciallo aiutante Giuseppe Sanzone, dopo essersi mimetizzati tra la folla, hanno seguito i movimenti dei cinque giovani e, al momento opportuno, sono intervenuti bloccando gli spacciatori e sequestrando il borsone. Qui la scoperta. All’interno della sacca vi era qualunque tipologia di droga, per soddisfare ogni esigenza. Così sono state sequestrate numerose dosi di hashish, marijuana, cocaina purissima e la famosa droga sintetica in cristalli (nuova tipologia di ecstasy); quest’ultima viene assunta sciogliendo i cristalli nell’acqua, producendo poi effetti devastanti per l’organismo che possono in poco tempo portare al decesso.

LE INDAGINI – L’attività, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania, Dott. Alfredo Greco, ha permesso di riportare la legalità in questa parte di costa e scongiurare eventi dannosi, forse drammatici, per tanti giovani in vacanza nel Cilento. Per gli indagati, tra i 20 e i 25 anni, provenienti dal Napoletano, è stato già convalidato l’arresto. Ora si trovano in regime di domiciliari.