AGROPOLI

PARCHI LETTERARI,L’ANTONICELLI APRE UNA SEDE AD AGROPOLI

AGROPOLI-DALALTO-BELLA-BELLA-BELLA-BELLA-BELLAGiovedì 22 maggio, dalle ore 18.00, nella suggestiva Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze, sede romana della Società Dante Alighieri, avrà luogo il quinto appuntamento della rassegna “Attraverso l’Italia con i Parchi Letterari”, creata allo scopo di raccontare l’Italia attraverso i luoghi, la storia e le tradizioni che hanno influenzato alcuni dei più importanti autori italiani e ispirato alcune delle più celebri opere letterarie e poetiche della nostra letteratura. Il Parco protagonista di questo nuovo appuntamento è legato alla figura dello scrittore, editore, uomo politico e traduttore Franco Antonicelli (1902-1974) che è stato tra i più grandi intellettuali del Novecento. Dopo l’apertura da alcuni anni della sede a Sordevolo (Biella), i Parchi Letterari presenteranno per l’occasione la seconda sede di Agropoli (Salerno) dove l’intellettuale visse il confino nella seconda metà degli anni ‘30.Dopo i saluti del Presidente della Dante Alighieri Ambasciatore Bruno Bottai, e del Presidente de I Parchi Letterari Stanislao de Marsanich, il dott. Francesco Crispino (Assessore alle Politiche per l’Identità Culturale della Città di Agropoli e referente del Parco Antonicelli di Agropoli) e Carlotta Cernigliaro (Direttore del Parco Antonicelli e referente del Parco Antonicelli a Sordevolo) presenteranno al pubblico la storia e le ricchezze di Agropoli anche nel contesto del Parco Letterario Franco Antonicelli, con interventi di Francesco Alfieri (Sindaco della Città di Agropoli) e Sabrina Capozzolo (Deputato al Parlamento). A seguire Clodomiro Tarsia, giornalista già caporedattore de Il Mattino’ presenterà il volume «Il prigioniero del sole’», dove si racconta la vita di Antonicelli durante il confino ad Agropoli.