AGROPOLI

PATENTE AUTO E MOTO NUOVE REGOLE PER LA REVISIONE

Dallo scorso 1° luglio sono in vigore le nuove regole per l’esame di revisione della patente, cioè quello che deve sostenere chi ha perso tutti i punti o ha avuto la patente sospesa, ma anche chi ha commesso infrazioni gravi o causato lesioni gravi. Tutti casi in cui è necessario dimostrare la propria “idoneità tecnica” alla guida. Le regole sono state fissate dal Ministero dei Trasporti lo scorso 15 febbraio e il 25 luglio è arrivata una circolare per definire alcuni punti rimasti in sospeso, in particolare quello che riguarda la possibilità di declassare la propria patente – per esempio dalla D alla B – scegliendo di sostenere un esame più semplice.Quanto al programma d’esame, non è lo stesso su cui bisogna essere preparati quando si consegue la patente per la prima volta. Questo perché sono state eliminate le parti non strettamente legate al comportamento del guidatore, affinché la prova sia più aderente alle esigenze per le quali viene eseguita. Se si va all’esame per la revisione della patente, dunque, non è necessario studiare i capitoli sull’inquinamento, sulle strade, sul pronto soccorso e sulla meccanica dei veicoli. Ma le “facilitazioni” finiscono qui, perché il numero di quiz rimane lo stesso, così come il numero massimo di errori ammessi per superare la prova.Questionario, durata e numeri di errori, ovviamente variano in base alla categoria della patente di guida. A questo si aggiunge il fatto che gli esami di revisione per tutte le categorie e anche per la qualificazione CQC si svolgeranno in modo informatizzato con questionari selezionati appositamente dal dipartimento specifico del ministero, secondo il criterio di casualità. Inoltre, non bisogna dimenticare che dallo scorso primo giugno l’esame è stato arricchito di 54 nuove domande. Infine, bisogna ricordare due cose: la prima è che se la revisione prevede anche l’esame pratico, verrà rilasciato un foglio rosa; la seconda è che se non si passa l’esame di revisione la patente viene revocata e bisogna ricominciare tutto da capo.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.