AGROPOLI ATTUALITA'

PER SALVARE IL TRIBUNALE DI VALLO DELLA LUCANIA BASILE PUNTA ALLA SEDE DISTACCATA AD AGROPOLI

vallo della lucaniaLe voci che vedrebbero in pericolo il tribunale di Vallo della Lucania sono sempre più insistenti. Un’eventuale chiusura spaventa non solo  vallesi ma tutto il comprensorio che si dovrebbe sobbarcare viaggi a Salerno o altrove e il Cilento verrebbe abbandonato anche sotto questo aspetto.Giovanni Basile leader della Lega nel Cilento e ad Agropoli pone una soluzione molto suggestiva e pertinente,la sede distaccata del tribunale ad Agropoli la quale rafforzerebbe il tribunale di Vallo della Lucania  e ha fatto una richiesta specifica per la discussione di questa proposta.

LA RICHIESTA

Oggetto richiesta discussione e deliberazione ordine del giorno assemblea degli iscritti del giorno 28 11 2019 valutazione istituzione sezione distaccata del tribunale di Vallo della Lucania ad Agropoli.

Egregio presidente con la presente il sottoscritto Avvocato Giovanni Basile, chiede che venga discusso all’ordine del giorno (eventualmente al punto 5 varie ed eventuali) la proposta di cui all’oggetto ” valutazione istituzione della sezione distaccata del tribunale di Vallo della Lucania ad Agropoli”. Tale proposta è figlia della ferma volontà di non voler dividere qualcosa, ma salvare il nostro tribunale. Il Tribunale del Cilento a un futuro già scritto se noi non sappiamo fare gruppo e trasformare le difficoltà in opportunità. Ricordo, soprattutto allo scrivente, che ” non è la specie più intelligente delle specie quella che sopravvive; non è nemmeno la più forte; la specie che sopravvive e quella che è in grado di adattarsi e di adeguarsi meglio ai cambiamenti dell’ambiente in cui si trova”, così Darwin nel 1859. La proposta formulata è lontana da logiche campanilistiche e vuole salvaguardare un presidio di legalità che si teme possa essere dismesso. Con cordialità.

Raggiunto telefonicamente il noto avvocato Giovanni Basile dice:”La mia che vuole essere Innanzitutto una provocazione però è un lancio di un sasso nello stagno perché quello che colpisce di questa situazione del tribunale di Vallo della Lucania è il totale immobilismo si sta valutando anche la possibilità di uno sciopero. Da un lato la corte di appello di Salerno difficilmente a consentirà alla chiusura del tribunale in quanto per avere una corte di appello sono necessari tre Tribunali e quindi se chiude Vallo i tribunali rimarrebbero 2. Il problema è che se dovesse essere riattivato il tribunale di Sala Consilina allora il tribunale di Vallo potrebbe avere dei problemi.”

Successivamente potrebbe essere implementata la competenza sia civile che penale al giudice di pace,ora è solo civile e cercare di far includere la competenza del giudice di Pace di Capaccio a Vallo della lucania,ora è a Salerno,e quindi rafforzare la sede distaccata del tribunale di Vallo della Lucania  ad Agropoli facendo ridisegnare la circoscrizione.Il tribunale di Vallo della Lucania è in carenza di magistrati e funzionari cosa assurta anche al question time del parlamento con una interrogazione dell’on.Federico Conte(clicca qua) e quelli che accettano lo fanno solo perchè si tratta di una sede disagiata e quindi con un aggravio di spese maggiore da parte dello Stato e appena possono se ne vanno.C’è di più,molti lavoratori impegnati oggi a Vallo della Lucania sono di Agropoli e una sede distaccata li avvicinerebbe come anche gli avvocati i quali si vedrebbero semplificato il proprio lavoro.Una proposta quella di Giovanni Basile che non va sottovalutata e che attuata salverebbe una situazione che sta diventando imbarazzante e difficile.Negare la giustizia al Cilento sarebbe un atto gravissimo.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.