AGROPOLI

PERDIFUMO,INCENDIATO UN ESCAVATORE DELLA DITTA CO.GE.A SI PENSA AL RACKET

 Un escavatore, della ditta CO.GE.A. Impresit di Capaccio, è stato incendiato ieri notte in un cantiere edile a Perdifumo. Le fiamme hanno avvolto il vano motore del grosso caterpillar, mettendolo fuori uso. Ad accorgersi del rogo sono stati alcuni abitanti della contrada Difesa, dove sono in corso dei lavori di realizzazione delle reti idriche, che sono intervenuti per spegnere le fiamme. In particolare, è stato lo scoppio all’interno del quadro elettrico a svegliare i residenti. Non è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Sul posto sono però intervenuti i carabinieri della stazione di Perdifumo per cercare di ricostruire l’accaduto ed individuare i responsabili. L’incendio, infatti, è di natura dolosa perché i militari hanno rinvenuto una tanica di benzina parzialmente distrutta dalle fiamme. Non è la prima che l’impresa, di proprietà della famiglia Aulisio, subisce episodi simili da quando è impegnata nel cantiere di Perdifumo. Nelle settimane scorse, infatti, è stata rubata la nafta da due escavatori. Inoltre, sono più volte spariti i segnali per segnalare agli automobilisti i lavori in corso. Pare, intanto, che qualcuno abbia visto un ragazzo scappare via a bordo di un motorino. Solo per un caso l’incendio non ha avuto conseguenze più serie. Il grosso escavatore era stato, infatti, parcheggiato a pochi metri da un’abitazione e per di più vicino ad un deposito di legna.   “Fatto inaudito – denuncia l’imprenditore Nicola Aulisio – nel tranquillo cilento”.

   

    

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.