AGROPOLI

PISCIOTTA,TUTTI ASSOLTI I SINDACI DAL 1990, SULLA QUESTIONE DELL’AMPLIAMENTO DELLE STRADE NON CI FU ABUSO

ASSOLTI DAL TRIBUNALE DI VALLO IL SENATORE LIGUORI E I SINDACI DI PISCIOTTA SUCCEDUTISI DAL 1990 AD OGGI

Pisciotta1Sentenza di piena assoluzione per il Senatore Ettore Liguori, attualmente sindaco di Pisciotta, e di altri amministratori che dal 1990 in poi si sono succeduti alla guida amministrativa della cittadina cilentana. L’architetto Aniello Mautone, Cesare Festa, Tabasco Fedele, Assunta Giaquinto Vittorio Marsicano in questi anni hanno rivestito, in tempi diversi, il ruolo di “primo cittadino” a Pisciotta e, al pari del senatore Liguori, sono stati incriminati per violazione degli articoli 110 codice penale e per gli articoli 54 e 1161 del Codice della navigazione, accusati di ampliamento di tracciato stradale e per la occupazione di suolo demaniale e relative condotte omissive.Il Tribunale penale di Vallo della Lucania ha mandati assolti tutti gli ex amministratori accogliendo in pieno le richieste dei vari avvocati intervenuti a difesa degli imputati. La formula amplissima seguita dal giudicante, “il fatto non sussiste” è il frutto delle dispiegate attività difensive dei legali; questi ultimi hanno sostenuto che l’operato degli amministratori è ineccepibile poichè hanno agito diligentemente per perseguire interessi funzionali alla collettività. Allargare una strada pubblica da parte dell’Ente Comune non rappresenta una violazione di legge poichè è il Comune stesso che ha facoltà di valutare e qualificare come abusivo e “contra legem” un certo comportamento. Ebbene nel presente caso ampliare la sede stradale permettendo così ai cittadini e turisti di transitare con più sicurezza e comodità giammai può rappresentare una violazione di legge anzi rappresenta una azione utile per la collettività. Gli avvocati Bruno Mautone e Fedelina Tambasco, che rappresentavo i due imputati Assunta Giaquinto e Fedele Tabasco, hanno espresso piena soddisfazione per l’esito della vertenza penale, sottolineando, altresì, che il Giudice Romanelli ha mostrato una saggezza e un lodevole approfondimento tecnico-giuridico della vicenda. Negli stessi termini si è espresso l’avv. Francesco D’Amato che difendeva Cappuccio Anna e co-difendeva Ettore Liguori. “Sono assessore al comune di PIsciotta, questa sentenza va applaudita poichè rifugge da formalismi sterili e non condanna un agire amministrativo finalizzato a perseguire interessi comunitari”. Il Pubblico Ministro aveva chiesto condanna per tutti gli imputati, con applicazione di pena detentiva, ancorchè sospesa, nonche di sanzione pecuniaria.”La sentenza di assoluzione piena” ha chiosato l’avv. Bruno Mautone “rappresenta un giusto riconoscimento dell’operato dei vari amministratori”.Tra gli imputati anche Antonio Cappuccio e Rosa Della Monica, parimenti assolti con la formula più ampia, intervenuti in temoi diversi a guidare Pisciotta in tempi di “vacatio” politica.L’udienza si è svolta lunedì 11 luglio ed ha chiuso un procedimento avviato nel 2013.Sergio Vessicchio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.