AGROPOLI

POLEMICHE IN COSTIERA AMALFITANA PER LO SCARICO CHE HA INQUINATO IL MARE

ravello mare inquinatoMonta la polemica in Costiera dopo lo sversamento  di venerdì scorso nella baia di Marmorata dove si formò nel primo pomeriggio una enorme chiazza marrone. Sull’episodio, per il quale è stata aperta una indagine dalla guardia costiera di Amalfi, è intervenuto il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, che ha firmato un’ordinanza di divieto di balneazione temporaneo relativo allo specchio d’acqua compreso tra punta dello Scarpariello e la località Cippo di Minori. «Il provvedimento, emesso in via cautelare, resterà in vigore fino a quando arriveranno i risultati delle analisi delle acque richieste all’Arpac dalla capitaneria di porto di Amalfi e fa riferimento ai recenti inconvenienti che hanno riguardato la condotta sottomarina di Marmorata, nel Comune di Ravello – spiega Vuilleumier – Fenomeni che si sono verificati a seguito delle abbondanti piogge cadute nel pomeriggio del 5 giugno scorso e, successivamente, al danneggiamento all’impianto causato presumibilmente dall’ancoraggio di un’imbarcazione di grosse dimensioni».Mario Amodio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.