AGROPOLI

POLLICA,ARRESTATO GIUSEPPE PISACRETA DELLO SPISAL ASL DI SALERNO MINACCIAVA IL COMUNE DI ELEVARE LE SANZIONI SE NON GLI FACEVANO IL CONDONO

 

arresto-pisacreta-3-600x300
La foto è di retesette.tv

In data odierna i Militari della Stazione dei Carabinieri di Pollica, in esecuzione di ordinanza agli arresti domiciliari emessa su richiesta di questa Procura dal Giudice per le Indagini Preliminari di Vallo della Lucania, hanno tratto in arresto Giuseppe Pisacreta  nato nel 1950.All’indagato viene contestato il reato di cui agli artt. 56-319-quater, cod. pen., (tentata concussione per induzione), in quanto, nella sua qualità di direttore del servizio SPISAL dell’ASL di Salerno, avrebbe, in occasione dei controlli effettuati su alcuni cantieri edilizi relativi a lavori pubblici indetti dal Comune, posto in essere pressioni e implicite minacce nei confronti del funzionario responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica (nonché coordinatore per la sicurezza di uno dei suddetti cantieri) al fine di ottenere un parere favorevole su due pratiche di condono relative a un manufatto abusivo di proprietà della moglie, pratiche nelle quali, peraltro, l’indagato figurava quale tecnico progettista. Dette pressioni sarebbero consistite – secondo quanto risulta dalle indagini – nel prospettare al predetto funzionario la possibilità di ritardare, omettere o soprassedere alla elevazione dei verbali di contravvenzione relativi alle presunte irregolarità rilevate nel corso dei controlli, ovvero, in caso contrario, di procedere alla irrogazione di una sanzione pecuniaria pari a trentamila euro.I fatti in contestazione risultano avvenuti in Pollica tra la fine di giugno e il mese di agosto del 2016.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.