AGROPOLI

POLLICA,BUFERA SULLA GIUNTA,RINVIATI A GIUDIZIO IL SINDACO STEFANO PISANI E IL FIGLIO DI VASSALLO

POLLICA. Contratti di lavoro prorogati oltre misura a due vigilesse, senza tener contro della graduatoria. Nei guai il sindaco di Pollica Stefano Pisani e la sua giunta (il vicesindaco Carla Ripoli e l’assessore Gennaro Schiavo). Nei guai anche il figlio dell’ex sindaco Angelo Vassallo, Antonio (all’epoca dei fatti anche lui assessore della giunta Pisani), il vice segretario comunale GiuseppePetillo e le due vigilesse, Filomena Volpe e Laura De Bellis. Il reato contestato dalla Procura è quello di abuso d’ufficio in concorso.Le indagini, condotte dai carabinieri della stazione di Pollica, agli ordini del maresciallo Lorenzo Brogna, sono state coordinate dal pubblico ministero Ivana Niglio della Procura di Vallo della Lucania, che ha fatto notificare nei giorni scorsi a tutti gli indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari con valore di informazione di garanzia.Secondo la ricostruzione degli inquirenti il sindaco Pisani, con la sua giunta, avrebbe in maniera illecita procurato alle due vigilesse un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecando a loro volta un danno al Comune e a tutti gli aspiranti vigili in graduatoria. Stessa ipotesi di reato per il vice segretario Giuseppe Petillo che si è occupato degli atti e della redazione dei contratti di lavoro.

Antonio Vassallo
Antonio Vassallo figlio di Angelo Vassallo

Dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini le persone coinvolte avranno venti gironi di tempo per chiedere di essere sentite o per presentare memorie. Quindi gli atti torneranno al pm che dovrà decidere se chiedere il rinvio a giudizio o prosciogliere gli indagati. «Abbiamo rispettato le regole – afferma Pisani – chiariremo la nostra posizione nelle sedi opportune»Nei mesi scorsi i carabinieri hanno acquisito in Comune numerosa documentazione e una parte è ancora al vaglio della magistratura. Una vicenda scottante che potrebbe avere anche degli ulteriori sviluppi.Un vero terremoto giudiziario arrivato in un momento in cui a Pollica si respira già un clima particolarmente teso dopo la morte del sindaco pescatore e che, negli ultimi mesi, si è ancor più irrigidito a seguito dei continui scontri tra Dario (il fratello di Angelo Vassallo) e il sindaco Pisani. Amarezza dei cittadini anche in merito alle indagini sull’omicidio di Vassallo che non hanno ancora portato alcun risultato.

Stefano Pisani
Stefano Pisani sindaco di Pollica-Acciaroli

Dopo cinque anni di indagini, l’unica certezza è che c’è un assassino ancora libero. Blitz, intercettazioni, sospetti ed indagini svolte con sistemi all’avanguardia non sono bastati a far luce su quanto accaduto lungo la strada che portava a casa di Vassallo.Vincenzo Rubano

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.