AGROPOLI

PRAIANO: 30 LUGLIO – 5 AGOSTO RIECCO LA LUMINARIA DI SAN DOMENICO CON TANTE NOVITÀ

Migliaia di candele, fiaccole, lumini si accenderanno a Praiano, dal 30 luglio al 5 agosto, per il rinnovarsi di una tradizione secolare: la Luminaria di San Domenico. L’intero abitato di Vettica Maggiore, il complesso monumentale di Santa Maria a Castro e Piazza San Gennaro, come ogni anno, saranno illuminate da tanti volontari che con pazienza, entusiasmo e dedizione, per settimane, collaborano con l’organizzazione affinché tutto sia perfetto. Il programma di quest’anno è particolarmente ricco di appuntamenti. Dopo il successo dello scorso anno è stata riproposta “La Lunga Notte della Luminaria“, una serata “Speciale”, un appuntamento unico nel suo genere e di grande impatto visivo che si svolgerà la sera del 30 luglio. Due nuove aree saranno illuminate da oltre 100mila candele: l’area adiacente Piazza San Gennaro e l’area adiacente Piazza San Luca. Dalle 21 in poi in queste piazze si susseguiranno eventi, spettacoli musicali ed iniziative culturali.

Lo spettacolo di apertura si terrà invece il 31 luglio in piazza San Gennaro. La Compagnia Pyronix Production diretta da Benjamin Place e il gruppo Feu et Metal presenteranno lo spettacolo di tecnologie e fuoco “Elyseum“. Dal 1° al 3 agosto sarà possibile ammirare la tradizionale Luminaria, con l’accensione dei lumini intorno al decoro del pavimento maiolicato di piazza San Gennaro, performances di fuoco e fiamme e degustare piatti locali lungo percorsi gastronomici. Novità di questa edizione sarà il 4 agosto, giorno della Festa di San Domenico, il Concerto all’Alba sul cortile antistante il Convento e, alla sera, in esclusiva per la Luminaria di San Domenico, la Compagnia Pyronix Production e il gruppo Feu et Metal presenteranno lo spettacolo “Ignipotens“, dove il fuoco protagonista “incendia il mondo”, facendo rivivere l’antica leggenda del sogno della mamma di San Domenico.

A conclusione dell’edizione 2017 della Luminaria, sabato 5 agosto, si terrà lo spettacolo “La Forza della Luce”. Un concerto per fuochi d’artificio che rievoca gli sfarzosi concerti barocchi delle prestigiose corti europee tra il Seicento e il Settecento e prevede un continuo alternarsi di scenografie di giochi pirotecnici. Uno spettacolo affascinante, magico e suggestivo al ritmo delle sette note, a cura della Pirotecnica Morsani. Quella della Luminaria di San Domenico è un’antica tradizione del ricco patrimonio storico e culturale di Praiano, si festeggia dal 1° al 4 agosto di ogni anno al Convento di Santa Maria a Castro del 1599, dove si venera San Domenico. Tale devozione si tramanda dal 1606, dalla venuta dei frati Domenicani della Sanità di Napoli. La manifestazione ricorda l’episodio raccontato dal francescano san Bonaventura, secondo cui la madre di San Domenico di Guzmán, prima di partorire, sognò un cane con una fiaccola in bocca che incendiava il Mondo, a significare che il nascituro avrebbe portato in tutto il Mondo la Parola di Dio. La festività di San Domenico è preceduta da un triduo, durante il quale si realizza questa affascinante e suggestiva tradizione che vede la partecipazione di tutti i cittadini di Praiano, i quali, con delle singolari ed affascinati illuminazioni a cera, adornano le terrazze, le finestre, le stradine e le cupole delle abitazioni. Ancora più suggestivo è il decoro di piazza San Gennaro che ogni sera viene illuminato da circa tremila candele.Anticamente le fiaccole venivano create anche con barattoli di latta, stracci, olio, strutto irrancidito e petrolio e si realizzavano anche grandi falò nei giardini, conservando per tutto l’anno, i rami secchi e tralci di vite, le cosiddette “fascine”.

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.