AGROPOLI

PROSTITUZIONE MINORILE SULL’ASSE ROCCADASPIDE-GIFFONI SEI CASALI ALTRI INDRAGATI

CARABINEIRI NOTTEEmergono nuovi particolari nell’inchiesta sulla prostituzione minorile e pedopornografia che ha visto protagonista una minore rumena. Tre le persone arrestate dai carabinieri della Compagnia di Agropoli, agli ordini del tenente Francesco Manna, ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di sottrazione di minore aggravata, violenza privata, induzione e favoreggiamento della prostituzione minorile, pornografia minorile, violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico. Si tratta di R.M., 26 anni, e la moglie coetanea A.O., D.M., 22 anni, fratello diR.M., in passato residenti a Roccadaspide ma ora domiciliati a Giffoni Sei Casali. I militari hanno avviato accertamenti tecnici sul materiale sequestrato agli indagati. Si tratta di smartphone, pc ed altri supporti elettronici che dovrebberocontenere materiale fotografico e probabilmente video che ritrarrebbero la giovane durante gli incontri sessuali e i relativi contatti telefonici. In attesa degli interrogatori di garanzia da parte del gip gli investigatori stanno approfondendo la posizione di altri quattro soggetti che avrebbero preso parte alla vicenda. Si tratta di tre rumeni, pare, un altro componente della famiglia dei due arrestati e padre e madre di quest’ultimo, oltre ad un italiano che avrebbe fornito l’auto per andare a prelevare la giovane nella casa famiglia, sita nel Cilento, dove dimorava e dove anche i tre giovani rumeni erano stati ospiti in passato. La 16enne è stata trasferita presso un’altra casa famiglia in una località tenuta segreta. (La Città)

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.