AGROPOLI

PROVINCIA APPALTI TRUCCATI 79 RINVII A GIUDIZIO ,PER MOLTI E’ TUTTO PRESCRITTO

villani
VILLANI EX PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

SALERNO – Appalti e gare truccate nel capoluogo e in provincia, il pubblico ministero Rosa Volpe ha chiesto l’estromissione (per estinzione del reato) di ventidue delle procedure su cui si indaga ma ha anche chiesto il rinvio a giudizio dei 79 imputati per le gare successive. I reati ipotizzati vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta fino alla corruzione  e al peculato, di cui risponde l’ex presidente della Provincia, Angelo Villani, per aver fatto asfaltare con soldi pubblici la strada che conduceva al suo supermercato Alvi a Fisciano.

DIFESE A BOCCA ASCIUTTA – Il gup Renata Sessa si pronuncerà a ottobre ma ha già rigettato tutte le eccezioni di nullità presentate dalle difese e ha dato via libera al prosieguo dell’udienza preliminare che dovrà decidere se mandare tutti a processo. Accolta la costituzione di parte civile di Provincia e Comune di Nocera Inferiore, rifiutata quella dell’associazione Camelot (per la data della presentazione e per altre eccezioni). Per la Procura era stato costituito un «cartello» che con la complicità di funzionari e politici riusciva a orientare l’assegnazione degli appalti, Un meccanismo durato in Provincia fino al 2008, ma che sarebbe stato perseguito fino al 2012, quando furono emesse le misure cautelari.