AGROPOLI

RABBIA AD AGROPOLI PER LA MORTE DI ANNAMARIA TASSI,LA GENTE: “POTEVA ESSERE SALVATA CON L’OSPEDALE APERTO”

OSPEDALE CIVILE DI AGROPOLI 1AGROPOLI. Tragedia ad Agropoli: muore una donna, è polemica sull’ospedale.  Durante lo svolgimento della Notte blu, manifestazione in programma venerdì sera ad Agropoli per festeggiare la Bandiera blu, una donna, Annamaria Tassi., di 39 anni, si è improvvisamente accasciata al suolo, colta da un malore. Allertata la centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania, sul posto è giunta un’ambulanza medicalizzata del Psaut di Agropoli.I sanitari hanno effettuato un primo soccorso sul posto per poi trasportare la donna all’ospedale di Battipaglia. Per il trasporto è dovuta intervenire l’ambulanza rianimativa di Licinella di Capaccio. Ma la donna è deceduta durante il tragitto verso il nosocomio, a causa di un infarto. Era residente in viale Umbria, ad Agropoli, nei pressi del centro cittadino, insieme al marito e ai tre figli: un ragazzo di 18 anni e due femmine, di 16 e 7 anni.Si riaccende la polemica per la chiusuradell’ospedale di Agropoli. La donna è morta mentre veniva trasferita da Agropoli a Battipaglia,  circa 30 km. “Tra il centro cittadino di Agropoli e l’ormai ex ospedale, l’ambulanza avrebbe impiegato solo un paio di minuti che avrebbero potuto salvarle la vita” commentano i cittadini.Andrea Passaro (La Città)

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.