AGROPOLI

REGIONALI,CENTRO DESTRA VERSO LA SCONFITTA VOGLIONO RICANDIDARE CALDORO

STEFANO CALDORO
IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA STEFANO CALDORO,CON LUI LA CAMPANIA HA FATTO MOLTI PASSI INDIETRO,SANITA’,VIABILITA’ I TEMI SCOTTANTI

Il centrodestra in  Campania serra i ranghi in vista delle prossime regionali. L’appuntamento di marzo 2015 è dietro l’angolo e a Roma si sono incontrati i partiti che compongono l’attuale maggioranza nella Giunta Caldoro e in Consiglio per ricreare le condizioni che, già nel 2010, hanno portato il centrodestra a vincere le elezioni per palazzo Santa Lucia. Quello di oggi è stato il primo incontro dei partiti del centrodestra in Campania dopo la scissione tra Ncd e Forza Italia. Un incontro chiesto da Ncd prima e Fratelli d’Italia poi, al quale ha preso parte il presidente della Regione  Campania, Stefano Caldoro, che ha incassato l’appoggio delle forze della maggioranza. Tutti d’accordo, ad oggi, che il centrodestra possa ancora puntare su Caldoro come candidato per palazzo Santa Lucia.Hanno partecipato Raffaele Calabrò, Giacchino Alfano, Nunzia De Girolamo oggi in Ncd, Taglialatela ed Edmondo Cirielli ora con Fratelli d’Italia-An e gli alleati dell’Udc del 2010, Giuseppe De Mita, vicepresidente della Giunta regionale fino alla sua elezione in Parlamento e Pasquale Sommese, tutt’ora assessore regionale. Per Forza Italia, insieme con il coordinatore regionale del partito in Campania, Domenico De Siano, Mara Carfagna e Paolo Russo. Non si è ancora affrontata, se non per grandi linee, la questione della coalizione di centrosinistra come avversaria per le regionali. La prossima settimana, si terrà un nuovo incontro, sempre a Roma, per cominciare a ragionare sui punti politico-programmatici da affrontare per la campagna elettorale.Caldoro rappresenta una scommessa persa per il centro destra in Campania,ospedali chiusi,viabilità ai minimi termini,trasporti sotto zero.Il centro destra rischia di perdere anche una delle poche regioni che amministra.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.