AGROPOLI

ROCCADASPIDE,ARRESTATO UN ADDETTO ALLE PULIZIE AVEVA UN ARSENALE IN CASA


ROCCADASPIDE. Nascondeva, in casa, un vero e proprio arsenale da guerra, con oltre 700 proiettili in uso alle forze armate. Arrestato il 51enne P.P. di Roccadaspide, incensurato, impiegato nel settore delle pulizie. L’uomo è in possesso di regolare porto d’armi per uso caccia, ma nella sua abitazione in località Carretiello, i carabinieri gli hanno rivenuto illegalmente in dotazione due pistole, quattro fucili a baionetta, una granata e perfino una bomba a mano, senza detonatori, oltre a 500 cartucce calibro 9 Parabellum, ad uso militare, e calibro 7,62 Nato utilizzate per armi automatiche capaci di sparare a raffica, nonché un elmetto e varie parti di armi per fabbricarne di composite. A scovarlo sono stati i militari della Stazione di Santa Cecilia, diretti dal m.llo Giovanni Trotta, a seguito del fermo ad un posto di blocco di due cittadini bulgari, il 51enne N.S. ed il 44enne S.I., a bordo della cui auto sono stati rinvenuti diversi attrezzi da scasso e numerosi documenti in bianco contraffatti per immatricolare ed assicurare auto in Bulgaria e Romania. I due sono stati denunciati a piede libero, e nel corso dell’identificazione, hanno eletto domicilio presso la casa di P.P. a Roccadaspide: la successiva perquisizione domiciliare ha consentito di sequestrare l’arsenale. L’operazione è stata coordinata dalla Compagnia di Eboli, agl’ordini del cap. Alessandro 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.