AGROPOLI

ROFRANO,I FINANZIERI FANNO UN CONTROLLO FISCALE E SCOPRONO MATERIALE OSE’ DI MINORI,ARRESTATO IL SINDACO CAMMARANO

sindaco rofranoDa ieri sera é rinchiuso nel carcere di Vallo della Lucania il sindaco di Rofrano, Nicola Cammarano. È stato prelevato nella tarda serata dalla sua abitazione dalla guardia di Finanza e condotto presso la casa circondariale del centro Cilentano.
L’arresto è arrivato ad una settimana esatta da un primo blitz effettuato dalla fiamme gialle di Vallo all’interno dello studio da commercialista del primo cittadino. I finanziari al termine della perquisizione prelevarono e portarono via i computer utilizzati negli uffici. Ieri mattina le fiamme gialle sono tornate a Rofrano. Per tutto il giorno sono state all’interno dell’abitazione del sindaco. Poi in serata è scattato l’arresto. L’accusa a carico del primo cittadino sarebbe piuttosto grave, non legata alla sua attività professionale né amministrativa. Pare infatti che durante i controlli effettuati sui computer utilizzati all’interno dello studio del sindaco-commercialista siano spuntati fuori video “particolari”. Si parla di immagini pedo pornografiche. Al momento sono solo indiscrezioni. Tutto è ancora da verificare.CONTINUA

IMG_6958-0.JPG

Le indagini della Finanza partite per far luce su una presunta truffa contabile avrebbero portato alla luce ben altro. Al momento l’unica certezza è che il sindaco Cammarano da ieri sera è rinchiuso nella struttura carceraria di Vallo della Lucania. La notizia del suo arresto ha sconvolto la piccola realtà Cilentana. Già all’indomani del blitz della Fiamme gialle in paese non si parlava d’altro. I sigilli apposti al suo studio da commercialista avevano fatto pensare ad una truffa finanziaria. Nicola Cammarano, 43 anni, é stato eletto sindaco nella scorsa primavera. È anche responsabile dell’ufficio tecnico del comune di San Giovanni a Piro. È riuscito a conquistare la poltrona da primo cittadino dopo un’agguerrita campagna elettorale mandando a casa la famiglia Viterale alla guida di Rofrano da oltre 15 anni, prima con Giuseppe Viterale e poi con il figlio Antonio. L’elezione del neo primo cittadino era stata celebrata con una gran festa popolare. Ora sul giovane sindaco è calata un’ombra.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.