AGROPOLI

ROMANO CANFORA SCONTRO PER LA PRESIDENZA DELLA PROVINCIA,SPACCATO L’UDC,SI VOTA SABATO 12 OTTOBRE

romano canfora-kolB--180x140@CormezSALERNO – Confermati i due i candidati alla presidenza della Provincia di Salerno nelle elezioni del prossimo 12 ottobre: Giuseppe Canfora (Pd), sindaco di Sarno e Giovanni Romano, espressione del centrodestra, sindaco di Mercato San Severino e assessore regionale all’Ambiente. Canfora sarà sostenuto da tre liste con i simboli di Pd, Sel e Udc, con i moderati che però sono spaccati in due. Infatti l’area che fa riferimento al consigliere regionale Cobellis sostiene il centrosinistra mentre quella che fa capo a Inverso è schierata con Romano. L’assessore avrà il sostegno di quattro liste: Fratelli d’Italia, prima lista in assoluto ad essere consegnata ieri, Forza Italia, Nuovo Centrodestra e la civica «Provincia Moderata e Riformista», composta da sindaci e consiglieri comunali vicini all’area socialista e alla parte dell’Udc che fa riferimento a Vincenzo Inverso.Presentate le liste per le provinciali 2014, le elezioni di secondo livello che, in ossequio alla legge Delrio, porteranno alle urne il 12 ottobre 1.880 amministratori tra i sindaci e consiglieri comunali della provincia per un totale di 100mila voti. Due i candidati alla carica di presidente, Giuseppe Canfora per il centrosinistra e Giovanni Romano per il centrodestra, e sette le liste presentate ieri nell’ufficio elettorale di palazzo Sant’Agostino: Pd, Sinistra per la Provincia, Udc, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Provincia Moderata e Riformista (la civica di Fasolino e Inverso) e Ncd. In campo 84 candidati (tra sindaci e consiglieri in carica, come previsto dalla legge), 6 donne e 13 sindaci: sei del Pd (Vietri, Padula, San Gregorio Magno, Bracigliano, Centola e Bellizzi), due dell’Udc (Cicerale e Siano), uno di Fdi (Roscigno), due di Fdi (Castelnuovo di Conza e Castellabate) e due nella lista la Provincia moderata (Polla e Campagna).