AGROPOLI

ROSARIO STELLATO E’ MORTO AL CENTRO DI AGROPOLI

IMG_0190Un’altra morte da addebitare a chi ha chiuso l’ospedale di Agropoli. In via Piave ad Agropoli alla fermata dei pullman vicino al Cafè de Paris Rosario Stellato 60 anni di Trentinara  titolare della sua ditta di trasporti era stato chiamato da un tour operator per prelevare un gruppo di turisti che villeggiano all’oasis, Dopo che il gruppo ha visitato la città agropolese stava per ritornare ed erano saliti tutti sul palaman fermo appunto a via Piave in pieno centro cittadino. L’autista aveva appena finito di fare la conta quando si è accasciato perdendo i sensi.Hanno subito chiamata l’ambulanza con la troupe medica, arrivata prontamente sul posto hanno caricato l’uomo il quale è rimasto per ben 40 minuti sotto le cure dei sanitari dell’ambulanza i quali hanno tentato il possibile per rianimarlo ma invano. L’uomo non reagiva più,l’estremo tentativo è stato quello di portarlo al psaut ma solo per costatarne la morte.Nel frattempo è arrivato il figlio sul posto per verificare cosa stesse succedendo ed ha trovato il pullman fermo con l’ambulanza a fianco e il padre dentro che stava morendo.Nel frattempo si erano riunite tantissime persone. L’equipe medica dell’ambulanza se fosse stato aperto l’ospedale avrebbero portato l’uomo al pronto soccorso e con ogni probabilità si sarebbe salvato.La rabbia della gente intervenuta sul posto era tantissima per il fatto che l’ospedale fosse chiuso e che un’altra morte è da addebitare alla mancanza di primo soccorso. 40 minuti fatali per salvarlo non sono serviti, ne bastavano molti di meno  per salvarlo con molte probabilità se fosse stato aperto l’ospedale.Rosario Stellato paga la mala sanità e un territorio ormai abbandonato. L’ospedale va riaperto subito senza se e senza ma.Ormai siamo al collasso sanitario e questo è un danno enorme alla salute della gente. Sergio Vessicchio

IMG_0189

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.