AGROPOLI

SACAFATI E SARNO DUE INCIDENTI MORTALI

Sarno. Tragico incidente questa mattina in via Sarno Palma. Un auto con a bordo padre e figlio è uscita di strada, all’alba, sbattendo violentemente contro un muro. Nell’impatto ha perso la vita Vincenzo Ascione, 51 anni, residente a Napoli. Con lui a bordo il figlio Ciro di vent’anni che è rimasto miracolosamente illeso riportando solo lievi ferite. Sulle cause dell’incidente indagano i Carabinieri della stazione di Sarno e del reparto territoriale della Compagnia di Nocera Inferiore.Impatto mortale, sempre in mattinata, anche a Scafati. Una Fiat e una Citroen hanno avuto un impatto frontale. Uno dei due conducenti è morto, l’altro invece è rimasto gravamente ferito.

 

 

Scafati: impatto fatale, muore 37enne di Boscoreale

 

Non ha visto quell’incrocio, pensava che quella strada così stretta, costeggiata da campi coltivati, non potesse mai
essere attraversata da automobili.Erano le 8 del mattino e, invece, Pasquale Catapano 37enne di Boscoreale, proprio in quell’incrocio di via Annunziata a Scafati (arteria di collegamento con via Poggiomarino) ha trovato la morte.
L’uomo è andato dritto all’incrocio con traversa Zi paolo ed è stato travolto dalla Punto guidata da Giovanni Damo 30 anni residente del luogo.Catapano era appena uscito a Scafati dalla strada statale 268 e stava dirigendosi in via Poggiomarino. In quell’incrocio, che ha già causato incidenti, la segnaletica è assente.Gli automobilisti, anche se conoscono la zona, se lo vedono spuntare all’improvviso.Bisogna frenare in tempo e sporgersi per vedere se passa qualche macchina. Di solito ne circolano poche ma quella guidata da Giovanni Damo era lì e per il 37enne boschese di via Sardonello è stata fatale. Il violento impatto ha scaraventato la sua citroen C3 celeste su un palo dell’illuminazione. E’ morto sul colpo. La fiat punto veccchio tipo di Giovanni Damo invece è precipitata in un campo che costeggia la strada. L’uomo, ricoverato all’UMberto I di Nocera Inferiore, è in condizioni gravi ma non è in pericolo di vita.La strada, via Alfonso Annunziata, conosciuta anche come via Monacelle o via Zi Paolo, è stata interdetta al traffico da entrambi i lati (via poggiomarino e sbocco della 268), per circa tre ore in attesa che le forze dell’ordine eseguissero gli accertamenti del caso e fossero rimosse le vetture. Su quell’incrocio sono giunti anche i parenti della vittima e del ferito disperati.  Sul posto sono intervenuti Carabinieri, polizia municipale e 118. Sarebbero arrivati anche alcuni tecnici comunali che avrebbero promesso l’allargamento della carreggiata pricipale e l’istallazione della segnaletica.