AGROPOLI

SALA CONSILINA,MORTO DOPO IL VACCINO INFLUENZALE LO DENUNCIA LA FAMIGLIA

VACCINO 1E’ stata aperta una inchiesta sul decesso di un anziano di 90 anni di Sala Consilina morto il 10 novembre scorso 12 ore dopo il vaccino antinfluenzale. La Procura di Lagonegro vuol vederci chiaro dopo la denuncia presentata dai familiari che hanno raccontato che il loro parente presentava un eccessivo gonfiore della parte addominale. La Procura ha disposto l’esumazione per prelevare tessuti utili ad effettuare tutti gli esami del caso i cui risultati si conosceranno non prima di un mese.“Non appartiene a nessuno dei vaccini sospetti o sotto inchiesta” ha spiegato il genere dell’anziano. In una nota ANSA si legge anche il racconto del genero: “Mio suocero stava bene, non soffriva di alcuna patologia specifica – racconta – il giorno prima si era anche recato nell’azienda di famiglia per dare una mano. Come da prassi, il vaccino gli è stato somministrato dal medico di famiglia che ovviamente non ha alcuna responsabilità”. “Speriamo che la morte di mio suocero sia stata una morte naturale, ci auguriamo questo – ha aggiunto – abbiamo deciso di investire l’autorità giudiziaria esclusivamente per un senso civico e per ricercare la verità scientifica su questo episodio. Non abbiamo alcun scopo speculativo su questa vicenda”.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.