AGROPOLI

SALERNO-AGROPOLI,LOTTA AGLI ABUSIVI DEL LUNGOMARE

Uno scorcio del lungomare di Agropoli

«Il Lungomare di Salerno, ormai, è terra di nessuno». Ciro Pietrofesa, presidente provinciale dell’associazione di venditori ambulanti Anva Confesercenti, torna ad alzare la guardia contro il fenomeno degli ambulanti abusivi a cui si è aggiunto, da mesi, quello dello spaccio di droga nei pressi di piazza della Concordia. E stanca di attendere risposte da Comune e Prefettura, stavolta l’associazione ha deciso di rivolgersi alla Procura, annunciando per i prossimi giorni il deposito di un esposto accompagnato da foto e filmati, che testimoniano la vendita sui viali di decine di prodotti contraffatti. «Parliamo di reati, che avvengono sotto gli occhi di tutti» sottolinea Pietrofesa. Che accusa: «La Prefettura su questi fenomeni è oramai totalmente assente, delegando il tutto alla sola polizia municipale, che non ha né i mezzi e né gli uomini per fronteggiare il problema. Non si tratta di venti abusivi, come ci dicono dalla Prefettura, ma di una vera invasione di quasi 300 ambulanti non autorizzati, senza tralasciare gli extracomunitari presenti nella corsia centrale e dediti allo spaccio di droga a ragazzini di 14-16 anni».La nuova campagna dell’Anva riguarderà anche il Cilento, in particolare Agropoli, e un esposto analogo a quello sul capoluogo sarà presentato alla Procura di Vallo della Lucania. «Molti iscritti di Agropoli hanno segnalato la presenza di abusivi sul Corso, il Lungomare e il porto – spiega Pietrofesa – Inoltre nell’area mercatale gli ambulanti regolari denunciano non solo la presenza di numerosi abusivi che vendono merce contraffatta, ma addirittura il fitto giornaliero a spuntisti che pagherebbero un cifra minore al dovuto». Clemy De Maio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.