AGROPOLI

“SALERNO FA GOLA ALLA CAMORRA”,ROSY BINDI IN CITTA’ DAL PREFETTO

Il territorio salernitano fa gola alla Camorra. E’ quanto emerge dall’audizione in Prefettura a Salerno da parte della Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi.  La Commissione ha provveduto ad ascoltare il comitato per la sicurezza, il prefetto Salvatore Malfi e poi il procuratore della repubblica Corrado Lembo, l’aggiunto Luca Masini e i sostituti procuratori della DDA.Riflettori puntati su alcuni Comuni come Scafati, dove c’è stato lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, e Nocera Inferiore dove è in corso una indagine per una presunta compravendita di voti alle ultime elezioni amministrative.Nel corso dei lavori è stato fatto il punto anche sulle indagini per il delitto del sindaco di Pollica Angelo Vassallo. “C’è stata la proroga delle indagini fino al 2018 – ha detto l’on. Bindi – siamo ben impressionati dal fatto che le indagini continuano dopo molti anni, senza alcuna intenzione di desistere”.Il presidente Bindi si è poi trasferita a Pagani dove ha visitato il monumento intitolato a Marcello Torre ucciso dalla camorra, e definito dalla Bindi “un grande amministratore”. Nei giorni scorsi il monumento è stato vandalizzato da ignoti.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.