AGROPOLI

SALERNO IN FESTA E’ SAN MATTEO

SAL - processione san matteo (Foto Tanopress)Il gran giorno è arrivato. Dopo settimane di attesa condite di polemiche e curiosità su come si svolgeranno i festeggiamenti per rendere omaggio a San Matteo, Santo Patrono di Salerno, oggi finalmente assisteremo alle nuove modalità decise dalla Curia Salernitana con cui andrà in scena la storica processione religiosa. Sicuramente, al contrario degli altri anni, non ci saranno più gli inchini durante il tragitto e neanche le tappe all’interno del Comune di Salerno e del Comando della Guardia di Finanza. Confermata, inoltre, l’assenza dei fuochi d’artificio. Ma ecco il programma: dalle ore 7 alle 9, le messe alternate al Duomo e nella Cripta, alle 10:30 la Solenne Pontificale presieduta dall’arcivescovo Moretti e alle 16:30, nella Cripta, la santa messa e la promessa dei portatori.Alle ore 18, dunque, la solenne processione: le statue di San Matteo, San Giuseppe, San Gregorio VII e dei Santi Martiri Salernitani saranno seguite da un fiume di fedeli, accompagnati dalla banda Città di Pellezzano. Precisamente, la processione partirà da via Duomo per proseguire per via Mercanti, piazza Portanova, Corso Vittorio Emanuele, via Cilento, Corso Garibaldi, via Roma, largo Ragno, via Portacatena, via Da Procida, quindi via Mercanti e di nuovo via Duomo: al termine del corteo religioso, la città verrà affidata al suo Patrono e sarà celebrata la santa messa nella Cripta.Attesa, come da tradizione, una folta partecipazione. Incerta la presenza del sindaco De Luca, che non avrebbe gradito le novità decise dalla Curia.