AGROPOLI

SALERNO NELLA MORSA DELLA DELINQUENZA,RAPINE,FURTI,SCIPPI IN CONTINUAZIONE QUESTURA ALLARMATA

MPSSALERNO. Rapina in pieno giorno, a Salerno, nella filiale del Monte dei Paschi di Siena di via Roma. Due banditi sono entrati in banca attraverso un buco scavato dal locale della cabina elettrica FORO BUCOche si trova alle spalle dell’ingresso principale, in vicolo Giudaica. Al momento della rapina erano presenti nella filiale anche alcuni clienti. I banditi sono entrati con il volto coperto da passamontagna.Il bottino della rapina è di ventimila euro. I due malviventi, con il volto coperto da un cappuccio, hanno prelevato denaro delle casse e del bancomat. Almeno uno dei due era armato di pistola: i banditi, sotto la minaccia dell’arma, hanno costretto i cinque dipendenti e l’unico cliente presente in sala a consegnare i soldi.Sull’accaduto indagano gli investigatori della Squadra Mobile della Questura: sotto esame le immagini delle telecamere. I due malviventi sono scappati dallo stesso buco scavato dal locale della cabina elettrica che si trova alle spalle dell’ingresso principale, in vicolo Giudaica, da cui erano entrati.

—————————————————————————————————————————

Ladro d’appartamento scoperto prima del colpo, paura in centro

Polizia_FurtoTentato furto nella serata di ieri in Via Arce a Salerno. Poco dopo le ore 21 un cittadino ha notato un uomo arrampicarsi lungo un tubo per raggiungere un appartamento al primo piano di uno stabile al civico 61. Nello stesso palazzo di furti ne hanno già contati due nell’ultimo mese. Questa volta però le urla ed i richiami di alcuni cittadini hanno fatto scappare il ladro. Ma sono stati momenti di concitazione e di paura per un’escalation di furti che preoccupa i residenti, sempre più allarmati.L’intervento della Polizia è stato tempestivo, ma l’uomo che stava arrampicandosi, una volta scoperto, con un balzo felino si è lanciato dal primo piano e si è dileguato rapidamente utilizzando un passaggio privato tra la stessa Via Arce e Via Bastioni. Le ricerche del fuggitivo sono proseguite a lungo, anche nel centro storico. I residenti del civico 61 di Via Arce ci raccontano dei due furti precedenti: il primo nella domenica di Pasqua, dopo le 19 ed il secondo qualche giorno fa con il sole ancora alto, intorno alle 15.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.