AGROPOLI

SALERNO,ARRESTATO GIOVANNI IULIANO AVEVA SPARATO PER VENDICARE IL FURTO ALLA MADRE

arrestiSALERNO – Decide di farsi giustizia da sè per vendicare la madre che aveva subito un furto in casa. Due arresti per la sparatoria dello scorso 20 aprile nel rione collinare di Salerno, Ogliara. Nei guai finisce il “rampollo” di una nota famiglia della camorra locale, Mario Viviani. Assieme all’amico, e complice, Giovanni Iuliano, Viviani jr (figlio di Crescenzo e nipote di Raffaele) è ritenuto dagli uomini della Squadra mobile, responsabile della doppia gambizzazione di Ogliara. Il giovane, difatti, riteneva che i due uomini da lui feriti (un salernitano e un georgiano) erano responsabili del furto a casa della madre. Secondo le indagini della polizia, invece, i due non avrebbero responsabilità nella serie di colpi messi a segno nel quartiere. Grazie a filmati e indagini info investigativi, gli uomini della Mobile sono riusciti a individuare in Viviani a Iuliano, i responsabili della sparatoria. Proseguono, però, le ricerche dell’arma, un fucile a pallettoni.
Nella nottata, sempre i poliziotti della Mobile, hanno anche denunciato altri due georgiani, bloccati a Battipaglia su un’auto più volte segnalata dai salernitani come “sospetta”. I due a bordo avevano arnesi atti allo scasso e delle fascette che utilizzavano per “segnare” le abitazioni da prendere di mira. Le indagini proseguono per verificare eventuali responsabilità dei due stranieri nei colpi messi a segno nelle frazioni alte del capoluogo.Petronilla Carillo Il mattino

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.