AGROPOLI

SALERNO,CHOC A GIOVI IL COLPO DI UN PROIETTILE SFIORA UNA BAMBINA SUL BALCONE

POLZIA SCINTIFICAA salvare un giovane uomo e la sua figlioletta di pochi anni è stata la ringhiera del balcone. I ferri hanno deviato il colpo e fatto cadere sul pavimento soltanto un’ogiva. Se così non fosse stato, forse, quella di domenica scorsa a Giovi poteva essere una domenica difficile da dimenticare. Quel colpo, esploso da una mano ignota, avrebbe potuto trasformare la casalinga serata di una famiglia in tragedia.
È accaduto a Giovi dove, di sera, c’è chi non esita ad esplodere colpi di pistola. Forse anche solo per divertimento. È accaduto intorno alle 22 e subito è scattato l’allarme. Il primo a segnalare l’accaduto è stato proprio l’uomo nel cui balconcino è arrivata la parte posteriore di quel proiettile. Ma, una dopo l’altra, altre segnalazioni sono giunte dai residenti del quartiere alla centrale operativa della questura. E tutti dicevano la stessa cosa: si è sentito sparare.Sul posto è immediatamente intervenuta una Volante della polizia: gli agenti, una volta trovata l’ogiva, hanno segnalato l’accaduto in centrale. È stato poi compito della polizia Scientifica ad eseguire i rilievi del caso, prelevare l’ogiva, cercare di studiarne la traiettoria per capire da dove fosse partito il colpo. Ora sono invece gli uomini della Squadra mobile (coordinati dal primo dirigente Claudio De Salvo e dal vicequestore Lorena Cicciotti) a seguire le indagini per individuare i responsabili e capire il perché di quel gesto.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.