AGROPOLI

SALERNO,L’ANNUNCIO A SORPESA DEL VESCOVO LA STATUA DI SAN MATTEO IN PERIFERIA

SAN MATTEO BIS 1SAN MATTEO BIS 11SALERNO – Processione di San Matteo non solo nel centro storico il 21 settembre, “Peregrinatio” estesa anche in altre aree di Salerno. Precisa la volontà dell’arcivescovo Luigi Moretti che anche in questa maniera intende riavvicinare non solo i fedeli al culto del Santo Patrono e dare il giusto tributo alla fede dei portatori che saranno con il clero protagonisti assoluti dell’iniziativa senza precedenti. In particolare dal 2 al 4 settembre il Santo sarà a Fratte, percorso dal Ponte fino alla parrocchia guidata da padre Franco Battista Mangili. Quindi sempre dal 4 e fino al 6 settembre l’effige del Patrono attraverserà Santa Margherita di cui è parroco don Sabatino Naddeo, con partenza alle ore diciassette  dallo svincolo della tangenziale fino alla chiesa.L’intento è quello di riavvicinare non solo i fedeli al culto del Santo Patrono ma anche di are il giusto tributo alla fede dei portatori che saranno con il clero protagonisti assoluti dell’iniziativa senza precedenti. Tutti i portatori vestiranno una polo bianco ed il pantalone tipico della paranza di appartenenza. Certa anche la presenza dell’arcivescovo Luigi Moretti almeno in uno dei giorni in cui la processione toccherà Fratte, S. Margherita e S.Eustachio.Poi il 21 settembre la processione  che vedrà, come da tradizione sfilare i simulacri d’argento dei Santi Martiri Salernitani, Anthe, Gaio e Fortunato, simpaticamente definiti dal popolo come le “tre sorelle” di S. Matteo, per i loro volti dai lineamenti dolci ed i capelli lunghi.Domani, intanto, ci sarà l’alzata del Panno al Duomo con cui si darà inizio al cammino che condurrà la comunità diocesana alla festa del patrono San Matteo Apostolo. Alle ore 19 ci sarà la celebrazione eucaristica, in cripta, alle ore 20 la liturgia della Parola presieduta dall’arcivescovo Luigi Moretti. Definito anche il resto del programma che riguarda, in particolare, i portatori. Martedì 13 settembre, alle ore diciannove presso il Duomo, il Giubileo dei portatori e delle loro famiglie. Giovedì 15, invece, in piazza Flavio Gioia, l’omaggio floreale a San Matteo per celebrare il legame tra il patrono e la città di Salerno. Il giorno seguente, in Duomo, la Santa Messa per le coppie. Sabato 17, alle ore diciannove presso il Duomo, l’incontro fra il consiglio direttivo ed i capi delle paranze per definire non solo gli aspetti legati alla processione del 21 settembre che rappresenterà il culmine delle iniziative in onore della ricorrenza del Santo Patrono di Salerno.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.