AGROPOLI

SALERNO,L’ASL REVOCA IN UN SOLO COLPO 35 DIRIGENTI

ASL SALERNOTrentacinque incarichi revocati in un sol colpo. Con un provvedimento choc la direzione generale dell’Asl Salerno revocati i mandati conferiti ex articolo 18: dirigenze pro tempore che così non sono state, al punto che alcuni incarichi erano detenuti da ben 14 anni. Sono travolti dalle decisioni del direttore generale Antonio Squillante quasi tutti gli ospedali e i distretti della provincia.Finiscono nel vortice Antonio Vuotto della chirurgia di Battipaglia, Francesco Turturiello della cardiologia-utic di Polla, Bruno Torsiello dell’ostetricia-ginecologia di Sapri, Aurelio Sica della radiodiagnostica di Vallo della Lucania, Francesco Salzano della chirurgia di Nocera Inferiore, Andrea Salati della medicina dello sport Salerno 3, Giancarlo Romeo della medicina generale di Roccadaspide, Mario Pisciotta della salute mentale del distretto Angri-Scafati, Ciro Pessolano della medicina generale di Polla, Pierangelo Perito dell’unità igiene degli alimenti e della nutrizione della Salerno 3, Domenicantonio Pascale della salute mentale di Agropoli, Antonio Mirabella dell’anatomia patologica di Scafati, Vincenzo Matera dell’otorino di Polla, Pietro Masullo dell’oncologia di Vallo della Lucania, Riccardo Marmo della gastroenterologia di Polla, Antonietta Lanzotti della medicina di Scafati, Pietro Greco della neurologia di Polla, Francesco Di Marco della rianimazione di Pagani, Pietro Di Costanza della radiologia di Nocera Inferiore, Giuseppe Della Greca della prevenzione ex Asl 3, Vincenzo Del Pizzo del servizio farmaceutico ex Salerno 1, Giuseppe De Marino dell’unità igiene e medicina del lavoro ex Asl 3, Luigi De Angelis della rianimazione di Polla, Rosa Castiello del coordinamento materno infantile per l’ambito Salerno 3, Nicola Capuano della cardiologia di Nocera Inferiore, Giuseppe Canfora della rianimazione di Sarno, Giovanni Cammarota della chirurgia generale di Vallo, Francesco Calabrese della radiologia di Sarno, Fausto Bruno medico competente dell’ospedale di Vallo, Chiara Blasi della medicina di Vallo, Federico Bergaminelli della odontostomatologia di Nocera, Raffaele Arnone della salute mentale di Pagani, Ciro Armenante del Ser.T. di Cava de’ Tirreni, Giuseppina Arcaro dell’unità cure domiciliari ambito Salerno 3 e Giovanni Amendola della pediatria di Nocera.A questi medici si aggiunge l’ingegnere Giuseppe Pisacreta del dipartimento di prevenzione area nord. Non si rischia però alcun caos. I dirigenti resteranno a loro posto finché non si procederà all’indizione di avviso per il conferimento di nuovo incarico. Sono passati due anni da quando, il 18 aprile 2012, il commissario Maurizio Bortoletti avviò la procedura.