AGROPOLI

SALERNO,MISE LA TESTA DI MAIALE SOTTO IL PORTONE DEL SINDACO DE LUCA,CHIESTI 2 ANNI E 10 MESI

TESTA DI MAIALESALERNO — Due anni e dieci mesi di reclusione è la richiesta avanzata dal pm Valleverdina Cassaniello per l’uomo che un anno fa fu protagonista di un gesto di intimidazione che fece scalpore: lasciò una testa di maiale sulla cassetta postale del sindaco. Il responsabile dell’avvertimento, che deve rispondere anche delle minacce al direttore di Salerno Pulita, Giuseppe Beluto, e di un blitz nella sede della società a dicembre, quando si scagliò contro il personale imbrattando muri e pavimento con un sacchetto di escrementi, è stato dichiarato, in base alla perizia psichiatrica disposta dalla Procura, capace di intendere e di volere al momento del gesto. Il collegio giudicante presieduto da Gabriella Passaro ha rinviato l’udienza al prossimo 15 novembre.