AGROPOLI

SALERNO,RIPARTE LA METROPOLITANA DAL 22 GIUGNO

metropolitana 8Alle polemiche preferiamo i fatti, dicono dalla Regione. “L’impegno di tutti deve continuare: e’ nella leale collaborazione istituzionale la risposta ai problemi”, sottolinea il governatore Stefano Caldoro sottolineando la soluzione trovata per far ripartire la metropolitana. Da domenica 22 giugno. Smentito così il sindaco Vincenzo De Luca che proprio oggi diceva nel corso della sua consueta tribuna politica settimanale in tv: “Siccome si avvicinano le elezioni regionali, e capiscono che faranno una figura da niente, faranno finta di aprire per 4-5 mesi per poi richiuderla di nuovo”.Ad annunciare l’apertura è l’assessore ai Trasporti e alla Viabilità della Regione Campania, Sergio Vetrella. “Lavorando intensamente in sinergia con il sottosegretario ai Trasporti Del Basso De Caro, che voglio qui ringraziare – dice Vetrella – in silenzio, e tenendo conto solo dell’interesse dei cittadini, com’è nostro stile, manteniamo l’impegno preso, anche dal presidente Caldoro, di trovare una soluzione per ripristinare il servizio metropolitano di trasporto su ferro per la città di Salerno”.“La soluzione che ha consentito di sbloccare la situazione – spiega ancora l’assessore regionale – si è concretizzata in due azioni: con la prima, per evitare che l’errore commesso dal Comune di Salerno si ripercuotesse su tagli agli altri comuni Capoluogo o alle Province, abbiamo trovato le risorse che ci consentono di riprendere subito l’esercizio per il 2014 raggiungendo un accordo con Trenitalia calcolando le decurtazioni e le penali già maturate per i servizi di trasporto regionale su ferro; con la seconda azione, invece, abbiamo, in via preliminare, aggiunto all’accordo del giugno 2013 tra Ministero, Regione, Comune di Salerno e Rfi (gruppo Ferrovie dello Stato), un addendum che sposta al 2015 (invece che al 2014) l’impegno del Governo di adeguare le risorse statali per il trasporto pubblico per consentire lo svolgimento del servizio della ferrovia metropolitana di Salerno”.