AGROPOLI

SALERNO,RISSA AL CORSO TRE FERITI.UN BAMBINO SFUGGE AI GENITORI E CADE SUGLI SCOGLI

carabinieri autoAncora violenza nella movida. Ieri sera, intorno all’una, tre persone sono finite al Pronto soccorso del Ruggi. Si tratta di un ucraino, di un polacco e di un cittadino cavese di 23 anni. I due stranieri presentavano ferite da arma da taglio ai glutei ed all’addome, mentre il ragazzo ha riportato la frattura del setto nasale, reputata guaribile in 40 giorni. Uno dei due stranieri è in prognosi riservata, l’altro invece ha avuto 21 giorni. Da quanto si è appreso, l’ucraino ed il polacco hanno avuto una violenta discussione dinanzi ad un bar tra via Velia e corso Vittorio Emanuele. La lite furibonda è poi degenerata, uno dei due ha tentato di scappare, ma l’altro l’ha raggiunto sul lungomare. Il 23enne che era in macchina, si è trovato di fronte i due che si picchiavano a sangue, ha tentato di passare, ma è stato a sua volta colpito.Sull’episodio indagano i carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto e di individuare i responsabili dell’ennesima aggressione che si verifica in città.Momenti di tensione ieri sera in piazza della Concordia dove un bambin, sfuggito improvvisamente al controllo dei genitori, si è lanciato verso il mare, cadendo sugli scogli e battendo la testa. Sotto choc e temendo il peggio, la madre ed il padre hanno immediatamente allertato i soccorsi. Sul posto è giunta un’ambulanza della Crocer Rossa. I volontari hanno prestato al piccolo le prime cure per poi accompagnarlo in ospedale. Fortunatamente il bimbo non ha riportato ferite gravi e da quanto si è appreso le sue condizioni di salute sono buone.