AGROPOLI

SALERNO,SCONTRO IN FORZA ITALIA,ROSCIA ATTACCA DURAMENTE NOCERA

CON GENTE COME LUIGI NOCERA VACILLA LA LEADERSHIP DELLA CARFAGNA. L’UOMO DI MASTELLA VA MESSO SUBITO ALLA PORTA.

Antonio Roscia forza italia
ANTONIO ROSCIA COORDINATORE CITTADINO DI FORZA ITALIA A SALERNO

 Roscia ha la solidarietà di tutto il partito. Nocera lo aveva definito dilettante allo sbaraglio, lo stesso Nocera trasformista della prima ora,protagonista di molteplici ribaltoni e trafugo da una parte all’altra degli schieramenti. Voluto da Mastella come uno dei 6 vice di Mara Carfagna nel partito nessuno lo sopporta,è ritenuto una spina nel fianco e uno del quale politicamente non ci si può fidare. Ormai è all’angolo.La reazione di Antonio Roscia il coordinatore cittadino salernitano del partito è stata durissima: “Leggo con disgusto le vili e presuntuose parole del già on. Luigi Nocera, nominato Vice Coordinatore Provinciale di Forza Italia Salerno da grazia ricevuta per meriti ignoti, relativamente al dato elettorale di Forza Italia a Salerno.” Basta con i dilettanti allo sbaraglio” scrive il redivivo dirigente provinciale. Facendo evidentemente non di tutta un erba un fascio poiché lui si tira fuori dalla mischia.È proprio vero che, quando piove lota, sono pochi quelli che tengono duro e tanti quelli che scappano o peggio colpiscono alle spalle, uscendo dall’ombra nella quale si erano nascosti.Al Vice Coordinatore Provinciale Luigi Nocera dico che il sottoscritto fa Politica certamente non per mestiere ; ed allo sbaraglio ci va senza paura, da sempre, senza incarichi istituzionali e senza contare prima i suoi nemici. Quanto al dilettante, inteso come pressapochismo o impreparazione, lo aspetto sulla sede del Partito per un pubblico e sereno confronto, consigliandogli di portarsi dietro quaderno e penna per prendere appunti.In ultimo vorrei segnalare che se, a Salerno città, Clemente Mastella ha portato in dote qualche centinaia di voti personali, certamente è stata la sua presenza in lista a far perdere migliaia di voti globali a Forza Italia, considerando nell’opinione pubblica il suo nome certamente non come il nuovo che avanza.Quanto al mio incarico, come sempre, esso é a disposizione del Partito. Non ho bisogno di medagliette per far Politica ma solo della stima e dell’amicizia di persone perbene e virtuose come Mara Carfagna, alla quale sola mi pregio di aver legato il mio personale percorso politico e di impegno sociale.” Il coordinatore cittadino trova l’appoggio di tutti e di certo non scopriamo l’acqua calda su Luigi Nocera personaggio politicamente da evitare e soggetto pro grillismo,un trasformista politico senza scrupoli. Mara Carfagna lo sappia se continua con gente come Nocera anche la sua leadership potrebbe  vacillare.Sergio Vessicchio 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.