AGROPOLI

SAN MARCO DI CASTELLBATE,STALKING GENNARO MARTUSCIELLO CI RICASCA ARRESTATO

carabinieri arrestoNell’odierna mattinata, in esecuzione dell’ordinanza resa dal Gip presso il Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della Procura della Repubblica del medesimo Tribunale, è stato tratto in arresto Gennaro Martuscelli , di anni 62, residente in C. da Maroccia di Castellabate – Frazione S. Marco. Il Martuscelli, nonostante fosse già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento e durante la pendenza di un processo penale a suo carico per i reati di atti persecutori (art. 612 bis c.p.) e lesioni personali commessi in danno di una giovane donna sua concittadina e del marito, si era reso responsabile di ulteriori molestie nei confronti della vittima e del suo nucleo familiare. Le vittime, dunque, già costituitesi parti civili nel processo pendente a carico del Martuscelli col ministero dell’avv. Nicola Bonora del Foro di Vallo della Lucania, hanno denunciato gli ulteriori episodi persecutori posti in essere dallo stalker che hanno portato finalmente all’aggravamento della misura cautelare nei confronti dello stesso. La vittima F. M., unitamente al marito ed alla figlia minorenne, da oltre un anno è costretta a subire molestie telefoniche, pedinamenti, minacce ed aggressioni fisiche da parte del Martuscelli, il quale, incurante delle precedenti misure restrittive e della pendenza del processo a suo carico, ha continuato a perseguitare l’intero nucleo familiare della giovane donna. Fortunatamente, la sensibilità del magistrato del P.M. titolare delle indagini, dr. Alfredo Greco, e dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli operanti su delega della Procura della Repubblica hanno portato all’adozione di una misura restrittiva più grave nei confronti dello stalker che da tempo fa vivere nel terrore un’intera famiglia condizionandone le abitudini di vita. Purtroppo, i reati di c.d. stalking sono in forte aumento negli ultimi tempi e, considerati i possibili tragici sviluppi degli stessi e le conseguenze nei confronti delle vittime, solo una risposta ferma ed immediata da parte delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria può evitare che tali fenomeni degenerino in eventi tragici.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.