AGROPOLI

SANZA,UCCIDONO UN LUPO E LO USANO PER UN’INTIMIDAZIONE

lupo“Il prossimo sarai tu (nome e cognome) amante di (nome e cognome)”. E’ questa la frase scritta sul cartello lasciato accanto alla carcassa di un lupo, ucciso a colpi di fucile, e ritrovata questa mattina a Sanza al centro della rotonda nel cuore della cittadina. La persona destinataria della minaccia, sul cui nome vige il massimo riserbo, e’ un agente del Corpo Forestale dello Stato. I primi a portarsi sul posto sono stati i Vigili Urbani, che, insieme ai Carabinieri ed agli stessi agenti del Corpo forestale dello Stato hanno attivato  le indagini per risalire all’autore o agli autori del gesto intimidatorio.L’ipotesi più probabile è quella che a compiere il grave gesto intimidatorio possa essere stato qualche bracconiere infastidito dalla presenza della Forestale nelle zone in cui la caccia e’ vietata, ma non si esclude nemmeno la pista passionale, anche se in molti in paese sostengono che il riferimento all’amante contenuto nel cartello abbia più che altro come scopo quello di gettare fango sul forestale minacciato.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.