AGROPOLI

SCUOLA AD OGGI 23 ISTITUTI SALERNITANI SENZA REGGENZA: CI SONO ANCHE RAVELLO E VIETRI

Ventitrè istituti della provincia di Salerno senza reggenza. A darne notizia il quotidiano Il Mattino in edicola oggi secondo cui le scuole potrebbero restare senza un dirigente almeno fino ai primi di settembre. Disagi in vista dell’apertura dell’anno didattico che si preannuncia ricco di scadenze, tra riunioni e programmazioni che dovrebbero essere presiedute da un preside. E’ una circolare a firma della dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Luisa Franzese, a indicare il numero e il nome delle scuole senza una guida. Nel Salernitano sono 23 le scuole acefale che nel prossimo anno scolastico 2017-2018 andranno sotto la guida di un reggente, di queste scuole 7 sono normodimensionate, cioè hanno una propria autonomia, mentre 16 sono sottodimensionate, ovvero con meno di 600 alunni e quindi anche senza un direttore dei servizi amministrativi. La nomina nel capoluogo dei dirigenti scolastici per i licei De Sanctis, Severi, l’istituto Focaccia, i comprensivi Montalcini e Giovi-Ogliara, oltre all’assunzione di 21 nuovi presidi che hanno firmato il contratto venerdì scorso, non risolvono completamente la situazione delle sedi vacanti. Ad oggi a Salerno solo il Convitto Tasso non ha un preside full time in quanto scuola sottodimensionata. Nel capoluogo ormai le caselle sono del tutto completate: come ormai è ufficiale da luglio, il Severi viene affidato a Barbara Figliolia, il De Sanctis a Renzo Stio, il Focaccia a Renata Florimonte, il comprensivo di Mercatello a Cada Romano, il comprensivo di Giovi-Ogliara a Ida Lenza. Mentre in provincia sono 7 le scuole coperte da un preside nuovo con nomina in fase di mobilità. Sono destinate invece a restare nei prossimi mesi senza un preside stabile il Comprensivo diVietri sul Mare, con 359 alunni, la direzione didattica di Vietri sul Mare, 384 alunni. E ancora: la Seconda direzione didattica di Pagani, 485 alunni, il Comprensivo di Ravello-Scala, 363 alunni, il Comprensivo di Piaggine, 184 alunni, il Comprensivo di Ogliastro Cilento, 353 alunni, il Comprensivo di Contursi, 365 alunni, il Comprensivo di Sant’Arsenio, 480 alunni, il Comprensivo di Rofrano, 354 alunni, il Comprensivo di Gioi Cilento, 247 alunni, il Comprensivo di Futani, 344 alunni, il Comprensivo diSerre, 381 alunni, il Comprensivo di Castelcivita, 366 alunni, l’Istituto di istruzione superiore di Maiori, 342 studenti, l’Istituto superiore Pucci di Nocera Inferiore, 477 studenti, e infine il Convitto Nazionale Tasso di Salerno, con i suoi 85 studenti. A queste scuole sottodimensionate si aggiungono anche l’istituto comprensivo di San Giovanni a Piro (519 alunni), l’Istituto comprensivo di Omignano (702 alunni), l’Istituto comprensivo Viscigliete di Sala Consilina (674 alunni), l’Istituto comprensivo di Colliano (638 alunni),1′ istituto comprensivo di Sicignano degli Albumi (501 alunni), l’istituto comprensivo di Caggiano (474 alunni), l’Istituto comprensivo di Buonabitacolo (413 alunni).