AGROPOLI SPORT

SI AUTOPROCLAMA DS DELL’AGROPOLI IL DIRETTORE DEI SELFIE LINGENTI,UN BLUFF CLAMOROSO NEL CAOS PIU’ TOTALE

L’Agropoli è partita ma resta avvolta nel mistero la composizione della squadra.In questa fase d’incertezza spicca sopratutto sui comunicati diramati dall’Agropoli la figura di un tal Francesco Lingenti di mestiere procuratore che pare si stia autoproclamando direttore sportivo dell’Agropoli senza mai essere nominato da nessuno.Ma questo Lingenti da dove è uscito fuori?Ma chi lo conosce??Lingenti continua a rilasciare dichiarazioni a cavallo di quelle dell’allenatore Ferazzoli,parla di gruppo che lavora,di rosa ben assortita e praticamente al completo,ma nelle cariche dirigenziali non è mai stato nominato direttore sportivo da nessuno se non da se stesso.Ai procuratori che lo chiamano dice che la squadra è al completo e che non ha bisogno di niente mentre il suo allenatore va all’Equipe Campania a cercare i calciatori(un ds preparato dovrebbe già averli in mente i giocatori da prendere)quindi se dobbiamo valutarlo per le competenze come direttore sportivo le premesse non sono delle migliori.Boccia i giocatori altrui forse perchè deve portare solo i suoi che ha in procura?? Lingenti dovrebbe capire che l’Agropoli non è il suo giocattolino dove piazzare i suoi assistiti perchè questo si chiama conflitto di interessi,se ti autoproclami direttore sportivo dell’Agropoli devi fare il bene dell’Agropoli e aprire le porte della squadra ai migliori giocatori in circolazione e non esclusivamente ai propri.Fino ad ora abbiamo visto una certa dimestichezza più con i selfie(passati all’ufficio stampa per i comunicati)che sul mercato a pochi giorni dal derby sentitissimo con la Gelbison.Una figura enigmatica questo Lingenti che pare voglia imporre la propria figura piano piano comunicato dopo comunicato facendola digerire a Cerruti e soci ma qui ad Agropoli non abbiamo l’anello al naso e di scendiletti e lecchini(venuti qui solo a fare i propri interessi) di Taccone come Lingenti non sappiamo che farcene. Per non parlare di Siciliano con il figlio in ritiro e lui a cercare di far capire che vorrebbe organizzare anche il settore giovanile senza avere nessuna competenza e senza mai aver fatto pallone.Queste mezze figure non fanno bene ai delfini.Le prime “pratiche” questo Lingenti già le ha fatte ma qui deve sapere che abbiamo gli occhi bene aperti e che denunceremo ogni cosa poco chiara se ci dovesse essere, perchè non può venire nessuno a fare il bello e il cattivo tempo tra selfie e comunicati vari,se lo mettesse bene in testa questo Lingenti.La squadra a pochi giorni dal derby con la Gelbison è composta solo da ragazzini e stranieri che nessuno conosce e lui parla di rosa bene assortita,squadra al completo,ecc..Se questo è il nuovo direttore sportivo dell’Agropoli allora è meglio non avercelo lasciando la casella libera e lasciare la composizione della squadra a Taccone o a qualcun altro sicuramente più bravo sul campo e meno coi selfie.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.