AGROPOLI

SI CHIAMA ANGELA ANGELINO LA RAGAZZINA ANNEGATA A PAESTUM RABBIA E SGOMENTO

20140731-150141-54101930.jpg
CAPACCIO PAESTUM. Tragedia sul litorale di Capaccio Paestum: una ragazzina di 12 anni, Angela Angelino di Caivano (Na), è annegata mentre faceva il bagno con il papà, nello specchio acqueo in località Ponte di Ferro, nei pressi della locale spiaggia libera. Nonostante il mare agitato, il forte vento e lo sventolio della bandiera rossa segnalante il pericolo esposta sui lidi adiacenti, i due erano in mare quando, all’improvviso, sono stati risucchiati da una forte corrente di risacca e travolti dalle onde (nelle foto). Nel gridare aiuto, il papà è stato udito da diversi bagnati, che hanno subito allertato i soccorsi. Tre i bagnini sopraggiunti per tentare il salvataggio, ma sono riusciti a trascinare a riva solo il genitore, mentre la bambina era purtroppo in balìa delle onde a largo e non è stato possibile trarla in salvo. Allertate dalla centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania,le ambulanze e fatto di tutto per rianimarla, ma per la piccola purtroppo non c’è stato nulla da fare: ha trovato la morte nel mare di Capaccio, dove si trovava in vacanza con la famiglia. Sul posto i carabinieri della locale Stazione, diretti dal l.te Serafino Palumbo, per i riscontri del caso, che hanno contattato il magistrato di turno presso il Tribunale di Salerno per l’esame del medico legale. Straziante l’urlo di dolore del papà e di numerose donne e persone che si sono affollate sulla spiaggia, che hanno assistito ad una scena agghiacciante e di grande dolore. FONTE STILE TV

annega12enne2