AGROPOLI

SICUREZZA: SINDACO INCONTRA IL QUESTORE DOPO L’AGGUATO A CIRO D’ONOFRIO

In mattinata il Sindaco Vincenzo Napoli ha incontrato il Questore di Salerno Pasquale Errico, anche in ordine ai fatti di sangue accaduti in città nella serata di ieri. Nel corso dell’incontro, al quale hanno preso parte anche il Comandante della Polizia Municipale Elvira Cantarella ed il Questore Vicario Pio Amoriello, si è confermata l’esigenza di rinforzare il controllo del territorio con un pattugliamento più capillare. A tale scopo, il Questore convocherà nella giornata di domani un tavolo tecnico tra le varie forze di polizia  per rinforzare i servizi già in essere in questo periodo estivo. Il Questore Errico, intervenuto nel Tg di LIRATV, annuncia il rafforzamento dei controlli specie in questo mese di agosto: “Fatti di sangue possono accadere soprattutto quando si toccano determinati interessi ma Salerno fino a questo momento e salvo questo episodio fortunatamente è rimasta immune. Sotto la direzione della Procura della Repubblica già sono partite le indagini che proseguono alacremente. Una serie di perquisizioni e controlli sono stati eseguiti dagli uomini della Squadra Mobile nelle prime ore dopo l’agguato su tutto il territorio cittadino ed in particolare a Pastena. Cercheremo di arrivare prima o poi alla soluzione del caso”. “Per le forme di prevenzione – conclude il Questore – anticipo che rafforzeremo la presenza sul territorio comunale: dalla riunione con le altre forze di polizia, tra cui la Municipale, pianificheremo sul territorio una rete di controlli che possa maggiormente garantire al cittadino ed ai visitatori la vivibilità in città anche in vista dell’afflusso di visitatori atteso per Ferragosto”. Questo invece il commento del Sindaco Enzo Napoli: “E’ stato un episodio grave, fortunatamente isolato, ma che ci pone in allarme ai fini della sicurezza concreta e percepita dalla popolazione. I cittadini chiedono più controlli in quella zona; noi chiediemo loro maggior senso civico e di segnalare, anche in forma anonima, percezioni di malaffare o personaggi loschi. La situazione comunque, al di la di questo episodio spot della malavita, resta comunque sotto controllo”.

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.