AGROPOLI

SONO 9 I BATTIPAGLIESI IN CORSA PER LA REGIONE

di Oreste Vassalluzzo


BATTIPAGLIA. Sono ben nove i candidati alle regionali della cittadina della Piana del Sele. Vince De Luca, in questa speciale statistica, che totalizza quattro sostenitori tra i candidati battipagliesi contro i tre destinati a sostenere Stefano Caldoro, uno solo per Valeria Ciarambino e una candiata in “rosa” a sostegno di Salvatore Vozza. Ci sono candidati “nuovi” come Demetrio Landi (impegnato con il Centro Democratico), o Valentina del Pizzo (nella lista “Sinistra al Lavoro per la Campania”) e meno “nuovi” come l’ex consigliere regionale Francesco Manzi, ora impegnato con Noi Sud a sostegno di Caldoro. Il resto sono consiglieri comunali, un ex sindaco, un ex assessore. “Battipaglia vota Battipaglia” è il leitmotiv che da qualche settimana risuona tra i commenti di facebook e di altri social network. Tutti con lo stesso “dilemma”: ci sarà un candidato in grado di portare le giuste rivendicazioni del territorio alla Regione?

Ma vediamo nel dettaglio i candidati in corsa per uno scranno a Palazzo Santa Lucia. In primo luogo l’ex sindaco e anche ex consigliere regionale Fernando Zara che ha trovato posto nella lista Caldoro Presidente. Zara riprova a tornare nella stanza dei “bottoni” a sostegno del governatore uscente. Sempre con Caldoro c’è Francesco Manzi. Un passato da consigliere comunale, esponente Idv prima e poi passato al Nuovo Psi all’epoca dell’impegno a Palazzo Santa Lucia come consigliere regionale. Ora è impegnato con la lista Noi Sud. Altro esponente in corsa con il centrodestra e Carmine Pagano. Già consigliere comunale con An e Pdl, ora impegnato nella lista di Fratelli D’Italia – An. I grillini battipagliesi da tempo avevano scelto il giovane Enrico Farina quale candidato alle regionali. Mentre a sostegno di Vincenzo De Luca scendono in campo in cinque. Raffaele Pascale, anche lui ex consigliere comunale, ora impegnato nella lista del Psi.

C’è anche un altro ex consigliere comunale, Antonio Salimbene, in corsa nella lista De Luca Presidente. Anche Demetrio Landi, ex Sinistra e Libertà, è della partita con la lista Centro Democratico. Un discorso a parte merita Pietro Ciotti. Il sindacalista della Cisl e presidente dell’associazione Comunità Storia e Futuro aveva trovato posto nella lista Pd dopo il no alla candidatura di Nicola Oddati. Ma poi si scopre che non ci sono le firme per la sua candidatura ed è escluso. Secondo alcuni si tratterebbe semplicemente di una operazione di facciata. Ciotti è stato inserito in lista solo per non presentare una lista con soli otto candidati. Presente anche Michele Toriello, ex assessore della giunta Santomauro. L’esponente dell’Udc si presenta nella lista di De Mita. Indicato da Luigi Cobellis, dopo la rottura con Vincenzo Inverso, ha beneficiato dell’accordo dell’ultima ora tra il candidato governatore Vincenzo De Luca e il leader di Nusco Ciriaco De Mita.  Altra candidata è Valentina Del Pizzo che è impegnata a sostegno di Salvatore Vozza nella lista “Sinistra al Lavoro per la

Carmine Pagano
Carmine Pagano

Campania”. Mercoledì mattina alle 11 presso l’ex scuola De Amcis parteciperà alla confeenza stampa di presentazione con il candidato alle regionali Gerardo Rosania. In nove, quindi, ai nastri di partenza di una campagna elettorale che promette di cambiare il volto di Battipaglia, guardando senza troppi indugi all’uscita dal periodo commissariale (ricordiamo che il Comune è commissariato per Mafia), e in vista del possibile voto amministrativo della primavera del 2016. E i candidati potevano anche essere dieci con l’imprenditore Carlo Vitolo che ha però rinunciato all’ultimo momento al suo impegno diretto con la lista dell’Idv. L’impenditore sosterrà comunque il candidato governatore Vincenzo De Luca come diversi imprenditori battipagliesi che l’ex sindaco di Salerno l’hanno anche incontrato nel corso di un incontro elettorale alla pizzeria “Pizzulià” nella zona industriale. De Luca ha ottenuto anche l’appoggio dell’ex candidato a sindaco del Pdl Gerardo Motta. L’imprenditore e politico aveva anche annunciato l’appoggio a Franco Alfieri, uscito, però, dalla rosa dei candidati Pd. Insomma, c’è la possibilità che Battipaglia, dopo decenni, diventi un fortino del centrosinistra? FONTE SALERNOCRONACA.IT

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.