AGROPOLI

SULLA CILENTANA BARRIERE CONTRO I TIR

cilentana nuovaSALERNO. Potrebbe delinearsi nei prossimi giorni un’apertura giornaliera della Cilentana. Questo è quanto è emerso durante la riunione tenutasi ieri in Provincia tra l’assessore Attilio Pierro, il dirigente Luigi Criscuolo, un rappresentante del Provveditorato opere pubbliche Campania e Molise e numerosi sindaci del Cilento.Tra le proposte ci sarebbe quella di piazzare dei restringimenti, con massi o sbarre limitatrici, all’ingresso della SP 430 nei pressi dell’uscita Agropoli sud in modo da evitare il passaggio di veicoli ingombranti quali tir o bus. «Coi restringimenti – spiega il sindaco di Stella Cilento Antonio Radano – si potrebbe limitare il numero di uomini a vigilare l’ingresso della Cilentana, in modo da utilizzarli in altri turni e favorire l’apertura dell’arteria quotidianamente. Alcuni turni potrebbero essere coperti da vigili dei comuni che ne hanno la possibilità».«Sono molto fiducioso sul fatto che si possa rendere fruibile giornalmente la Cilentana – spiega il sindaco Antonio Aloia – Abbiamo posto sul tavolo una serie di possibili soluzioni da adottare di cui l’ufficio tecnico provinciale sta verificando la fattibilità».L’apertura giornaliera potrebbe entrare in vigore, sempre e solo in direzione sud, a breve. Aloia poi annuncia che «mercoledì la Provincia consegnerà i lavori alla ditta per il ripristino della prima frana, sottostante la discarica di Gorgo alla presenza dell’assessore regionale Cosenza, mentre il progetto definitivo per il ripristino del tratto interessato dal cedimento del viadotto per 7,2 milioni di euro è stato consegnato alla Regione ed attende di venire finanziato». «Sarà compito – conclude – anche di noi sindaci fare pressione sul governatore Caldoro affinché renda disponibili i fondi per dare una soluzione definitiva al problema».Continuano intanto i disagi sulla SP 45, alternativa alla Cilentana, dove il traffico era intenso ieri dalle prime ore del mattino in entrambe le direzioni. Auto e camion, infatti nella mattinata di ieri irrispettosi delle prescrizioni della Provincia, che prevedono sul tratto circolazione solo in direzione nord dalle 12 di domenica alla stessa ora del lunedì, approfittando della mancata presenza di forze dell’ordine sul tratto, hanno infranto il divieto di transito, creando continui blocchi alla circolazione e caos.Andrea Passaro