AGROPOLI SPORT

TACCONE ESCLUDE ABATE E SI PRENDE L’AGROPOLI

Il sindaco di Agropoli ha tenuto sul banco una doppia soluzione.Taccone da tempo in sintonia con Cerruti e quella dell’imprenditore Abate napoletano e intenzionato a fare calcio.Un personaggio molto positivo e solido che avrebbe portato ad Agropoli molte novità.Era già pronto l’organigramma con Germano allenatore e Pinto direttore sportivo.La trattativa è stata avviata da un uomo di calcio un tal Nuccilli.Taccone ha rotto gli induci dopo una perplessità reativa ai problemi dell’Avellino,il suo poteva essere un ritorno di fiamma nella sua città, e quando ha saputo dell’interessamento di Abate ha affrettato i tempi e avviato i contatti nuovamente con Agropoli mai raffreddati definitivamente come ha sempre affermato Cerruti.A proposito di Cerruti,si tiene equidistante dalle trattative: “Fa tutto il sindaco”ha affermato intanto però ha trovato il ritiro, ha piazzato i suoi uomini e a riproposto Squillante per la panchina.Ed è propio sull’allenatore che si aprirà il dibattito.Il sindaco Adamo Coppola ha riferito che Taccone ha scelto un allenatore ancora in vacanza fino al 28 luglio perchè quando ha prenotato la vacanza non sapeva ancora di Agropoli. Cerruti su questo però appareperplesso e difende la sua scelta riginaria di Squillante.Secondo indiscrezioni l’allenatore scelto da Taccone sarebbe o Bucaro o Biagioni.

 

Su Bucaro Cerruti non farebbe resistenze se non quelle di natura economica,su Biagioni i dubbi sono tanti e Squillante è sicuramente molto più appetibile.In queste ore il nesro su bianco,Taccone avrebbe voluto fare un comunicato già tre giorni fa ma il sindaco lo ha bloccato categoricamente perchè solo a cose ufficialmente fatte si potrà dare il via al nuovo corso.Cerruti rimane presidente.Qualcuno si chiede e Gaglione?Nessuno tra Taccone,Cerruti e Abate lo avrebbe voluto.Lui ha contribuito con 5.000 euro a pagare l’iscrizione perchè avrebbe voluto la squadra caldeggiato dal consigliere Cammarota,Nicola Volpe e qualche arrivista locale sicuri di piazzare i propri uomini nei posti dirigenziali e di comando.Hanno imbonito Gaglione di chiacchiere e bugie incattivendolo addirittura pur di mettere le mani sull’Agropoli.Rosario non si è fidato di quanto gli era stato detto e si è rivolto alle persone sbagliate.Gli saranno restituiti i 5.000 euro e sarà il sindaco a comunicarlo.Taccone molto probabilmente nominerà il figlio direttore sportivo e con lui arriveranno anche altre persone,barcolla la posizione di Gorelli .Il ritardo è una sciocchezza,l’Agropoli è pronto a partire,anzi a ripartire,con una soluzione molto vantaggiosa e con un ruolo tutt’altro che da comprimaria.Cerruti gongola,alla fine,se le cose andranno in questo modo avrà vinto ancora lui.Sergio Vessicchio

P.S. I FATTI SONO QUESTI,QUANTO VI DIRANNO AVVOLTOI,SCENDILETTO,SCIACALLI E IMPROVVISATI SCRIBACCHINI SONO SOLO FANTONIE.AL MOMENTO I FATTI RIPORTATI SONO QUESTI SE CAMBIERANNO VE LO COMUNICHREMO.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.